Immobili
Veicoli

SUPER LEAGUELugano ospite dello Young Boys: sarà durissima

01.12.21 - 07:33
Il Lugano è in serie positiva, lo Young Boys sta faticando; a Berna la sfida è aperta
Freshfocus
Lugano ospite dello Young Boys: sarà durissima
Il Lugano è in serie positiva, lo Young Boys sta faticando; a Berna la sfida è aperta
A Berna il Lugano non vince dall’aprile 2017.
CALCIO: Risultati e classifiche

BERNA - Quanto è forte il Lugano? Quanta casualità c’è nei risultati fin qui conseguiti dai bianconeri?

Se si parla di opinioni, chiunque (abbia seguito con costanza Sabbatini e soci) ha il diritto di avere la sua. Le opinioni, però, non scendono in campo. Sul rettangolo verde ci vanno i giocatori che in partita - questo lo ripete ogni allenatore, quindi sarà vero - raccolgono solo quanto seminato durante gli allenamenti. Per avere delle risposte sul reale valore dei ticinesi non si può dunque fare altro che affidarsi a quanto dicono i match. E fin qui i match hanno detto che a Cornaredo si muove una squadra che ha qualità e anche continuità, una squadra partita pensando a guardarsi alle spalle ma che ora può legittimamente cominciare a puntare chi la precede in classifica. 

Se ci sono altri dubbi… la sfida di questa sera, a Berna contro lo Young Boys, saprà poi certamente chiarirli. 

Di fronte si troveranno il Lugano più convinto, agguerrito e “lanciato” degli ultimi anni e lo Young Boys meno convincente, compatto e sicuro di sé visto da un lustro a questa parte. Premesso ciò, è in ogni caso giusto sottolineare come, almeno al livello di qualità spiccia, sulla carta la differenza tra le due contendenti (in favore dei gialloneri ovviamente) sia ancora grande. E non si deve in più dimenticare che, pur balbettanti, i bernesi - privi anche dello squalificato Ngamaleu - sono comunque quarti della classifica e ancora imbattuti davanti ai propri tifosi. 

Che incontro sarà? Croci-Torti ha ammesso di attendersi una partenza “forte” dello Young Boys e di aver pensato a soluzioni differenti. Quindi? Le opzioni sono due. Si potrebbe vedere un Lugano inizialmente compatto e arroccato ma in seguito, passati minuti e cambi, pronto a giocarsela a viso aperto. C’è però anche la possibilità che il tecnico dei ticinesi punti sulla sorpresa, schierando in partenza un undici arrembante in grado di contrastare immediatamente la foga e la - comprensibile - “arroganza” dei padroni di casa. Più che i moduli, la differenza la farà in ogni caso come questi saranno interpretati. I bianconeri non partono certamente favoriti, se però riusciranno a lasciare nello spogliatoio la possibile spocchia e invece porteranno in campo l’umiltà, allora un altro scalpo prestigioso potrà finire nella loro collezione. «A Berna non si vince da anni (dall’aprile 2017, ndr)», ha ricordato il Crus in conferenza stampa, dividendosi tra rispetto dell’avversario e un pizzico di scaramanzia. “Gufare” non è peccato.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE