Cerca e trova immobili

Movimento MontagnaVivaFunivia fra Fusio e Ambrì, la posizione di MontagnaViva

20.06.24 - 10:02
Germano Mattei, Movimento MontagnaViva.
Germano Mattei
Fonte Germano Mattei, Movimento MontagnaViva
Funivia fra Fusio e Ambrì, la posizione di MontagnaViva
Germano Mattei, Movimento MontagnaViva.

LAVIZZARA - Ero pronto a commentare amaramente la prevedibile, scontata, decisione del Sì al credito da parte del GC per il “giocattolo” Fusio-Piotta. Invece, fulmine a ciel sereno è un Zali fulminato come San Paolo sulla Via di Damasco che comunica il ritiro del messaggio!

Provvida decisione, non ne so i motivi, per un progetto non sostenuto in Valle, che crea scetticismo dato che non porterebbe che altri problemi, nessuna soluzione - eccetto che per Fusio-, per il futuro della Lavizzara ci vuole ben altro.

La soluzione concreta va vista nell’ambito dell’alzamento della Diga del Sambuco, con il tema trasporto materiali, per esempio: 6000 autocarri lungo la ValMaggia si dice! Non sono due progetti disgiunti, sono come fratelli siamesi!

La soluzione auspicata è la galleria monutubo a semafori o pure con treno navetta.

Impatti minimi in tutti i sensi e grande vantaggio per il futuro della Media e alta Lavizzara. Vantaggi evidenti e misurabili, non teorie, per un possibile sviluppo economico e sociale a lungo termine.

Si riparte ora da zero per arrivare a soluzioni utili e misurabili in termini socio economiche a misura della Valle.

Preoccupanti le ceche interviste a caldo ai notabili locali, che futuro stanno disegnando? Complimenti al Consiglio di Stato che ha permesso di evitare lo sperpero di ulteriore denaro di tutti noi cittadini e cittadine.

Germano Mattei, Movimento MontagnaViva.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE