TiPress - foto d'archivio
L'OSPITE
08.06.2020 - 10:450

Il futuro dell’EOC

Associazione per la difesa del servizio pubblico

L’ASP ha preso atto della nomina dell’ing. agronomo Glauco Martinetti, direttore della Rapelli SA e presidente della Camera di commercio, alla direzione dell’Ente ospedaliero cantonale.

Questa nomina avviene in un momento importante per l’EOC. Qualche anno fa, l’ente era rivolto in una direzione caratterizzata da spinte liberiste, volute sia dall’allora Consigliere di Stato competente, sia dal Consiglio di amministrazione e dal direttore dell’ente . Una proposta di privatizzazione parziale degli ospedali pubblici e di connubio con le cliniche private, approvata dal Gran Consiglio, è stata però bocciata dal popolo nel 2016: una votazione che ha fatto registrare una sostanziale svolta nella politica ospedaliera, confermata dalla vicenda del Cardiocentro, che è entrato a far parte dell’EOC nel 2019.

Si tratta ora, anche nell’ambito della nuova direzione, di confermare l’impostazione che vuole la preminenza dell’ente pubblico. Si può notare dal suo curriculum vitae che il percorso professionale del direttore designato è caratterizzato da attività manageriali nel settore privato; non emerge nessuna esperienza, né in campo sanitario, né nell’ambito di un servizio pubblico. Va ricordato che le logiche del pubblico e del privato sono diverse. Mentre il privato ricerca un sostanzioso profitto, spesso a corto termine, incurante delle conseguenze a medio/lungo termine, il settore pubblico, pur tenendo conto degli aspetti finanziari, deve privilegiare la qualità del servizio offerto all’utenza. Le esigenze di mercato devono essere estranee al servizio pubblico, a maggior ragione nel campo della salute. L’Ente ospedaliero, dopo anni di difficoltà, deve essere potenziato, sia a livello di strutture, sia nella sua attività ambulatoriale. La presenza, In Ticino, di un alto numero di cliniche private, spesso a scopo di lucro, suscita infatti non pochi problemi.

Il presidente dell’EOC, in un’intervista televisiva, ha affermato che la scelta è caduta sull’ing. Martinetti per le sue qualità di manager. È pertanto auspicabile che queste doti manageriali si affermino nell’interesse della collettività, con un progetto inteso a rafforzare l’ospedale pubblico, fondamentale per la qualità delle cure alla popolazione.

È questo l’auspicio che formuliamo, augurandoci che eventuali preoccupazioni concernenti la precedente attività del nuovo direttore risultino infondate.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-14 21:47:49 | 91.208.130.87