L'OSPITE
07.05.2015 - 15:340
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Togliamo i cartelli “Comune d’Europa” dalle nostre città!

Nicholas Marioli, Lega dei Ticinesi

In occasione del 5 maggio, in ricordo della Giornata dell’Europa, è usuale far sventolare la bandiera dell’Unione Europea dagli edifici comunali ticinesi.

Usanza del tutto anomala se si pensa che la Svizzera è membro dell’organizzazione internazionale dal 1963, ma il popolo si è sempre opposto all’adesione all’Unione Europea (nonostante il Consiglio Federale cerca costantemente di applicare una strisciante adesione).

Ad ogni modo, trovo ancora peggiore che, ogni volta che arriviamo nei comuni ticinesi, troviamo i cartelli con la dicitura “Comune d’Europa”. A mio parere questi cartelli vanno subito rimossi: fieri di non far parte di un’istituzione, quella dell’Unione Europea, ha messo in ginocchio milioni di persone, creando guerre civili come in Grecia.

Questi simboli sono l’ennesimo tentativo da parte delle nostre autorità di volerci sensibilizzare alla causa dell’adesione, alla quale mi auguro, rimarrà per sempre, una lontana realtà.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-07 06:10:29 | 91.208.130.89