UNCUT
15.08.2003 - 14:070
Aggiornamento : 15.10.2014 - 09:01

A Locarno anche un attore porno, Franco Trentalance, protagonista di un film con un lungo piano sequenza sul suo organo genitale

E’ sicuramente il film piu insolito di questo festival ed è stato proiettato a mezzanotte di giovedi sera nella sezione Cineasti del Presente. Stiamo parlando di Uncut dell’italiano Gionata Zantonello, il quale ha voluto restituire all’uomo di celluloide ciò che gli appartiene di diritto, il suo sesso. Il pene si prende quindi la rivincita in questo film.

 Bloccato in casa per via di una frattura al bacino, Ciccio cerca disperatamente di attirare una donna nel suo letto, compresa la bella poliziotta che indaga sulla scomparsa della ragazza del giovane.

 

Il regista ha deciso di puntare la cinepresa (secondo il concetto metonimico della parte per il tutto) tra le gambe dell'ambizioso seduttore, svelando così con molta  ironia i retroscena del rapporto uomo-donna. Il pene è quello dell’attore porno Franco Trentalance, che ha così raccontato questa sua esperienza.

 

« Quando il regista mi ha mandato la sceneggiatura del film, ho dapprima rifiutato. Mi sembrava assurda l’idea di un piano sequenza lunghissimo e senza tagli sul mio pene in stato di riposo. Un attore hard è abituato a recitare in erezione, in questo caso bisognava recitare a metà, con un pene in stato di riposo, un po’ frustrato così com’era lo stato psicologico del protagonista, e sinceramente per un attore hard recitare con un pene frustrato non è il massimo. Poi alla fine però mi sono lasciato convincere e devo dire che non me ne sono pentito affatto.  Mi sono divertito molto. Nell’hard  l’uomo è sempre rappresentato come macho, mentre la donna è quasi sempre succube, in «Uncut » invece era tutto il contrario. E poi sempre più attori porno si buttano nei film ufficiali. A Budapest ad esempio moltre attrici porno vengono assunte anche per ruoli minri in pellicole non a luci rosse. In  Intalia l’unica caso famoso è quello di Rocco Siffredi, ma lui è un fenomeno che difficilmente potrà ripetersi”.


S.F

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 22:20:50 | 91.208.130.86