Keystone / AP
STATI UNITI
14.02.2018 - 13:000

La famiglia di Bill Paxton fa causa al chirurgo e all'ospedale

Moglie e figli dell'attore e regista sostengono che l'operazione alla quale fu sottoposto due settimane prima del decesso fosse rischiosa e non necessaria

LOS ANGELES - La famiglia di Bill Paxton ha fatto causa al chirurgo e all'ospedale presso il quale l'attore era stato operato al cuore. Un paio di settimane dopo l'intervento, il 25 febbraio 2017, la star di "Aliens - Scontro finale" e "Apollo 13" fu stroncato da un arresto cardiaco e morì all'età di 61 anni.

La moglie Louise e i figli James e Lydia, riferiscono numerosi media statunitensi, hanno fatto causa la scorsa settimana al Cedars-Sinai Medical Center e al chirurgo vascolare Ali Khoynezhad presso la Corte superiore di Los Angeles. Nelle carte presentate dai querelanti e ottenute dal quotidiano The Fort Worth Star-Telegram, Khoynezhad viene accusato di non aver comunicato che avrebbe operato Paxton con una tecnica rischiosa e "non convenzionale", della quale non avrebbe avuto sufficiente esperienza. Il legale della famiglia dell'attore e regista ha aggiunto che il medico, che «ha praticato un intervento di chirurgia cardiaca non necessaria», ha lasciato l'ospedale poco dopo il fatto.

L'ospedale ha fatto sapere di non poter rilasciare per legge commenti sullo stato di salute di un paziente senza un'autorizzazione scritta, ma ha aggiunto che «nulla è più importante per il Cedars-Sinai che la salute e sicurezza dei nostri pazienti». Nessuna replica, invece, da parte del dottor Khoynezhad.

Potrebbe interessarti anche
Tags
ospedale
chirurgo
causa
paxton
famiglia
bill
attore
bill paxton
khoynezhad
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-22 10:24:04 | 91.208.130.86