Immobili
Veicoli

PAESI BASSII supermercati non consegnano più la spesa

19.07.22 - 18:23
A causa delle temperature canicolari una catena lascia a casa i rider fino a mercoledì
Depositphotos (blurAZ1)
I supermercati non consegnano più la spesa
A causa delle temperature canicolari una catena lascia a casa i rider fino a mercoledì

AMSTERDAM - «Non pensiamo che sia responsabile lasciare che i nostri addetti alle consegne lavorino con queste condizioni meteorologiche. Speriamo nella vostra comprensione». Un supermercato olandese ha interrotto la consegna della spesa ai propri clienti a causa del caldo. Su Twitter la questione infiamma.

Albert Heijn è un’enorme catena di supermercati. Conta più di 800 negozi sparsi nei Paesi Bassi, in Germania e in Belgio, e in totale impiega 110mila persone. Tra i vari servizi che offre, c'è la possibilità di fare la spesa tramite un portale online della catena. Tuttavia, a partire da questo pomeriggio alle 14 e fino a mercoledì il servizio di consegna è stato sospeso a causa delle temperature canicolari.

La decisione del supermercato di togliere dalla strada gli addetti alle consegne, ha incontrato, da un lato, forte comprensione, mentre dall'altro ha inorridito gli opinionisti di Twitter che a suon di cinguettii hanno comunicato ad Albert Heijn di aver cambiato fornitore, senza dimenticare una sfilza di insulti rivolti alla catena. C'è anche chi ha paragonato i rider a «femminucce».

Non sono però mancate le persone che hanno preso le difese del supermercato, applaudendo la scelta e chiedendo a chi si lamenta se avrebbe voglia di consegnare la spesa mentre fuori ci sono 38 gradi.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA