keystone-sda.ch / STF (Ng Han Guan)
CINA
11.05.2021 - 09:090

I cinesi sono 1'411'780'000 (ma sono sempre più vecchi)

Il nuovo censimento decennale della Repubblica Popolare svela come il “baby boom” atteso non sia avvenuto, anzi

PECHINO - La crescita della popolazione non è così lenta dagli anni '60, questo malgrado non sia più in vigore la legge del figlio unico.

La conferma arriva dai dati del censo decennale che svela come gli abitanti della Repubblica Popolare siano 1.41178 miliardi, con una crescita del 5.38% dal 2010 al 2020. Il temuto boom non vi è stato, anzi, quello che si palesa all'orizzonte è il rischio stagnazione.

La soglia degli 1.42 miliardi, il cui superamento era previsto nel 2016, non è infatti stata raggiunta. Questo ha portato a un aumento del tasso di senior (over 65) al 13,5% mentre quello infantile è cresciuto solo dell'1.35%.

Un invecchiamento demografico che non può che destare qualche preoccupazione nelle autorità di Pechino. Per arginare la situazione la volontà di Pechino è quella di lavorare «a una politica che incentivi le donne in età fertile ad avere figli».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-25 02:52:32 | 91.208.130.85