keystone-sda.ch / STF (Lee Jin-man)
MONDO
23.03.2020 - 09:170
Aggiornamento : 11:27

Il coronavirus dà una spallata alle borse asiatiche

La maggioranza degli indici ha fatto segnare valori negativi

HONG KONG - L'avanzata del coronavirus in tutto il mondo, con i rischi per l'intero sistema economico, ha spaventato i mercati di Asia e Pacifico in avvio di settimana.

L'eccezione è costituita dalla Borsa di Tokyo (+2,023%), favorita dall'ipotesi che i giochi olimpici non vengano annullati ma solo posticipati. L'ipotesi è caldeggiata anche dal premier nipponico Shinzo Abe: «Anche se il Comitato Internazionale Olimpico prenderà una decisione finale, siamo della stessa opinione che la cancellazione non è un'opzione».

Ha invece prevalso il segno meno davanti agli indici di Shanghai (-3,11%) e Shenzhen (-4,26%), Sidney (-5,6%), Taiwan (-4,3%) e Seul (-5,34%). Pesanti anche Hong Kong (-4%) e Mumbai (-10%), ancora aperte.

In calo anche i futures sull'Europa e su Wall Street in attesa dei dati sulla fiducia dei consumatori nell'Eurozona.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 23:35:58 | 91.208.130.85