Keystone
Prima della pandemia di Covid-19 le azioni di Moderna viaggiavano intorno ai 20 dollari. Ora sono a 155.
STATI UNITI
27.02.2021 - 14:400

Vaccini anti Covid: picchi da record per le azioni dei produttori

Moderna e AstraZeneca hanno conosciuto i valori più alti degli ultimi cinque anni. Pfizer ci è andata vicina.

NEW YORK - Le grandi industrie del farmaco occidentali impegnate nella produzione dei vaccini contro il Covid-19 hanno segnato in questa pandemia dei picchi nel loro valore azionario. Ciò è avvenuto in particolare in corrispondenza di annunci a proposito dei risultati ottenuti sulla preparazione dei vaccini, scanditi con una certa regolarità negli ultimi mesi.

Prima fra tutte Pfizer, il cui picco delle azioni è stato l'8 dicembre del 2020: 42.56 dollari. Poco al di sotto dei 43.80 dollari del 30 novembre 2018: il massimo degli ultimi cinque anni. La scorsa settimana, il produttore americano ha chiuso a 33.40 dollari. Ha una capitalizzazione in calo a 186,7 miliardi di dollari.

Moderna ha visto il suo picco degli ultimi cinque anni l'8 febbraio 2021: 185.98 dollari, dopo che aveva già conosciuto un'impennata a 169.80 dollari lo scorso 8 dicembre. L'azienda farmaceutica statunitense ha chiuso settimana scorsa a 154.8 dollari. Prima della pandemia di Covid-19, il valore delle sue azioni si aggirava intorno ai 20 dollari. Al momento ha 61,8 miliardi di dollari di capitalizzazione, in netta crescita rispetto ai 41,30 di fine 2020 e degli anni precedenti. 

Le azioni di AstraZeneca, infine, hanno registrato il loro picco degli ultimi cinque anni lo scorso 20 luglio, a 8'320 sterline, per chiudere venerdì scorso a 6'954 sterline. Negli ultimi cinque anni il valore delle azioni di AstraZeneca è cresciuto progressivamente, partendo da circa 4'000 sterline. A fine 2020 la società farmaceutica britannica contava una capitalizzazione in calo di 91,1 miliardi di sterline a 96,1 miliardi. Nel secondo e terzo trimestre dello scorso anno era volata intorno ai 110.
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Gio58 8 mesi fa su tio
Quello che ha venduto parte delle sue azioni è stato il CEO (capo esecutivo) della Moderna, non quello della Pfizer. È comunque, per tornare al titolone "picchi da record per le azioni" segnalo che il titolo Pfizer vale quanto un anno fa pre-covid. Idem per Astra Zeneca. L'unico titolo che ha fatto strada è Moderna.
gigios 8 mesi fa su tio
Ha
Luca 68 8 mesi fa su tio
chissà perché il maggior azionista della phiser il giorno che hanno annunciato che il preparato era efficace, a venduto tutte le sue azioni. qualche dubbio sull'onestà del azienda è lecito!!
pillola rossa 8 mesi fa su tio
@Luca 68 Esattamente
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-25 21:27:45 | 91.208.130.85