Keystone
MONDO
30.06.2020 - 20:070

Airbus, in arrivo 15'000 licenziamenti

Il produttore di aeromobili si trova costretto a ridurre il personale a causa della crisi

PARIGI - Il costruttore europeo di aeromobili Airbus prevede di tagliare 15'000 posti di lavoro in tutto il mondo a causa della crisi dell'aviazione.

Solo in Germania, sono circa 5'100 i posti di lavoro interessati, ha annunciato martedì sera il costruttore di aerei con sede a Tolosa, in Francia.

Inoltre, Airbus prevede di tagliare 5'000 posti di lavoro in Francia, 900 in Spagna, 1'700 nel Regno Unito e 1'300 in altre località del mondo. I dettagli devono essere ancora concordati con le parti sociali. In Germania, anche i posti di lavoro presso la filiale Airbus Premium Aerotec di Augsburg saranno toccati dai tagli.

«L'industria è in una crisi senza precedenti», si legge nella dichiarazione della società, che prevede che il traffico aereo non si riprenderà prima del 2023 e che non si tornerà ai livelli pre-Covid prima del 2025.

Airbus, come tutta l'industria aeronautica, è stata colpita fortemente dalla crisi causata dalla pandemia di Covid 19. Poche settimane fa, il Presidente francese Emmanuel Macron aveva annunciato un pacchetto di salvataggio di 15 miliardi di euro per l'industria aeronautica. In Francia, solo Airbus, con sede a Tolosa, impiega quasi 50'000 persone.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Heinz 3 gior fa su tio
Poveri lavoratori, speriamo che abbiano dei sostegni economici adeguati...
VECCHIOTTO 3 gior fa su tio
E in Ticino quando cominciamo?
Tato50 3 gior fa su tio
@VECCHIOTTO Per gli Airbus non ci sono problemi; mi fanno paura le piccole e medie imprese. Certo che non tutti si chiamano Stadler che in pochi mesi ha ricevuto ordinazioni per milioni da diverse Nazioni per i migliori convogli in circolazione. Queste sono ditte sane che hanno investito soldi per migliorare sempre di più. Adesso si vedono i risultati. Potrebbe fare una sede in Ticino; a Bodio c'è posto ma faranno i posteggi per veicoli pesanti ? ;-((
Heinz 3 gior fa su tio
@Tato50 Non sono tanto ottimista sull'effetto di una airbus in crisi: questi colossi hanno N fornitori e N fornitori dei fornitori, ovunque in europa se non nel mondo, quindi può esserci un effetto domino. Tanto per capirci è come il caso delle case automobilistiche tedesche che quando vanno in crisi tirano dietro i fornitori di parti auto in Italia.
F/A-18 3 gior fa su tio
@Heinz Se l’economia cala di un 10% penso proprio che grosso modo la percentuale dei lavoratori che perderà il lavoro sarà la stessa, cioè milioni di persone perderanno il posto di lavoro nel mondo intero. Ulteriori conseguenze a questa situazione seguiranno a ruota, si può ipotizzare un’aumento della delinquenza, più furti e rapine, più povertà, più tasse per tutti, in generale un peggioramento generalizzato, i ricchi da queste situazioni possono invece trarre vantaggio.
Heinz 3 gior fa su tio
@F/A-18 Spero che ti sbagli, ma i segni che vedo vanno in quella direzione, e non esiste una grossa differenza tra i vari paesi, l'economia europea é un unica grande rete gli americani sono nella melma fino al collo ora.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-04 15:14:04 | 91.208.130.87