Cerca e trova immobili
Tenta di stuprarla in palestra. Lei lo picchia e scappa

STATI UNITITenta di stuprarla in palestra. Lei lo picchia e scappa

17.02.23 - 18:00
Per lo sceriffo della cittadina americana, «la forza, il coraggio e la determinazione di questa donna sono fonte d'ispirazione»
Tampa Police
Tenta di stuprarla in palestra. Lei lo picchia e scappa
Per lo sceriffo della cittadina americana, «la forza, il coraggio e la determinazione di questa donna sono fonte d'ispirazione»

TAMPA - Non gli era andata bene con un primo tentato abuso verso una donna, e ci prova con la seconda all'interno di una palestra dell'Inwood Park Apartment Complex di Tampa. Ma andiamo per ordine. Nel video si vede una giovane ragazza intenta ad allenarsi in una delle centinaia palestre 24/24 sparse in tutta la Florida; a un certo punto qualcuno bussa alla porta, lei interrompe le attività con il bilanciere e va ad aprire.

Mai si sarebbe aspettata di aver fatto entrare la persona che di li a poco avrebbe tentato di abusare di lei sessualmente. Le videocamere di sicurezza riprendono il ragazzo, tale Thomas-Jones di 25 anni, sedersi su un baule porta attrezzi; le sue intenzioni effettivamente non sembrano quelle di qualcuno che avesse voglia di allenarsi.

Dopo aver tentennato qualche momento, si dirige verso Nashali Alma di 24 anni, cercando di afferrarla. Nel filmato, si può vedere la ragazza dimenarsi e colpire l'aggressore per diversi e interminabili istanti. Ma alla fine Alma è riuscita a rimettersi in piedi ed è corsa in un appartamento vicino, da dove ha chiamato la polizia.

In una dichiarazione a FOX13, ha riferito che «non appena si è avvicinato a me, l'ho spinto via. Ho detto: 'Fratello, che diavolo stai facendo? Allontanati da me. Smettila di provare a toccarmi.' Ha iniziato a inseguirmi intorno alla panchina e siamo finiti dall'altra parte della palestra». La sua lucidità e forza d'animo le hanno permesso di non arrendersi a Thomas-Jones, che da giovedì è in custodia con l'accusa di violenza sessuale, furto con scasso e rapimento.

In una nota alla stampa, lo sceriffo di Hillsborough ha dichiarato di essere «disgustato dalle azioni del sospetto. La forza, il coraggio e la determinazione di questa donna sono fonte d'ispirazione. So che il suo coraggio nel condividere questa storia avrà un impatto sulla vita di molte altre donne».

Anche la stessa Alma ha detto che vuole che la sua esperienza straziante aiuti altre donne a combattere per se stesse. «Finché reagisci, gli mostri che sei forte e che non ti arrendi, credo che sia possibile scappare» ha concluso.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Minho 1 anno fa su tio
Bravissima, che verme.
NOTIZIE PIÙ LETTE