Immobili
Veicoli

ITALIAChat no vax violente, scattano le perquisizioni

15.11.21 - 10:50
La Polizia italiana ha eseguito 17 provvedimenti nei confronti degli affiliati più radicali del canale "Basta dittatura"
keystone-sda.ch (PAOLO GIOVANNINI)
Chat no vax violente, scattano le perquisizioni
La Polizia italiana ha eseguito 17 provvedimenti nei confronti degli affiliati più radicali del canale "Basta dittatura"

TORINO - Telegram è uno dei "portali" attraverso cui si può accedere alla galassia dei No vax e dei No Green pass. E bene lo sanno i vertici della stessa app, che negli scorsi mesi hanno oscurato alcuni canali per aver violato i termini di servizio, e la polizia italiana che ha effettuato nelle scorse ore una serie di perquisizioni in ben 16 città italiane.

Nel dettaglio, riferisce oggi l'Ansa, sono stati eseguiti 17 provvedimenti nei confronti degli affiliati al canale "Basta dittatura" più radicali. Tra i reati ipotizzati, a vario titolo, dagli inquirenti ci sono quelli di istigazione a delinquere con l'aggravante del ricorso a strumenti telematici e di istigazione a disobbedire alle leggi.

Non solo, gli indagati istigavano pure in modo sistematico a fare ricorso alle armi per compiere gravi illeciti contro i vertici istituzionali della vicina Penisola. Tra i nomi anche quello del presidente del Consiglio, Mario Draghi.

L'operazione è scattata dopo settimane di controlli, effettuati dalla Polizia postale e dalla Digos di Torino, che hanno monitorato (24 ore su 24) l'attività sul canale, divenuto - scrivono le autorità - il polo principale nell'organizzazione di proteste violente su tutto il territorio nazionale italiano.

NOTIZIE PIÙ LETTE