Deposit
Un distributore di benzina a Balti, Moldavia.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
AUSTRALIA
9 min
In Parlamento, un dipendente su tre vittima di abusi sessuali
Il premier Scott Morrison ha commentato il rapporto: «Statistiche spaventose»
AUSTRALIA
34 min
Svolta nella ricerca dei campeggiatori, emergono resti umani
Potrebbero essere quelli di Russell Hill e Carol Clay, scomparsi nel marzo del 2020
NORVEGIA
3 ore
A 10 anni dalla strage, Breivik continua a perseguitare i sopravvissuti
Anche le famiglie delle vittime continuano a ricevere lettere di minacce e di propaganda
FOTO
STATI UNITI
3 ore
Il primo Natale di Jill Biden alla Casa Bianca
La first lady ha mostrato i suoi addobbi, decisamente differenti da quelli di Melania Trump
ITALIA
5 ore
Long Covid, uno su due si sente sempre stanco
Uno studio evidenzia i sintomi più comuni per chi ha contratto il Covid: dolori, depressione e fatica a respirare
FOCUS
Cina
5 ore
Denuncia e poi scompare, il misterioso caso di Peng Shuai
La tennista, svanita dopo un'accusa di stupro alle alte sfere, è poi riapparsa. Ma i dubbi su quanto successo restano
FOTO
SPAGNA
6 ore
Fiamme in un immobile occupato: quattro morti
Ci sono anche due bambini, uno di pochi mesi e l'altro di tre anni
STATI UNITI
8 ore
Omicron e vaccini: «calo sostanziale» dell'efficacia oppure no?
Il Ceo di Moderna Bancel prevede che la risposta sarà inferiore rispetto alla Delta. Più ottimismo, invece, da BioNTech
Tanzania
19 ore
Mangiano carne di tartaruga, muoiono in sette. Anche un bambino
Si pensa che la causa sia da ricondurre a un'alga di cui il rettile si ciba, ma che è velenosa per gli umani
BARBADOS
22 ore
La Regina "perde" un altro regno
L'isola di Barbados domani abbandonerà i legami coloniali e diventerà ufficialmente una repubblica parlamentare
UNIONE EUROPEA
23 ore
Niente più Miss o Mrs, ma Ms: le nuove linee guida per la comunicazione Ue
Le festività non potranno più avere una connotazione religiosa, come per il Natale
NORDEST EUROPEO
27.10.2021 - 21:000

Scontro con Mosca: la crisi moldava va oltre la sfida sul gas

Tra le autorità moldave e la società russa fornitrice di gas Gazprom è scontro totale per un aumento dei prezzi

Il tutto ha scatenato una crisi a più livelli, in un paese diviso tra chi vuole l'Europa e chi vuole la Russia

CHISINAU - La Moldavia è nel pieno di una crisi del gas, che va però oltre all'aspetto energetico.

Finora, quasi la totalità del gas moldavo arrivava dalla Russia, mediante degli accordi con la società Gazprom, ma le due parti sono entrate in un braccio di ferro senza precedenti. Come mai? In poche parole, l'azienda energetica ha aumentato i prezzi, e la Moldavia si è rifiutata di pagare il gas al nuovo prezzo, definito «ingiustificato e irrealistico». Gazprom ha quindi tagliato le forniture di un terzo, minacciando il Paese est-europeo che avrebbe chiuso del tutto i rubinetti. Ben presto le autorità moldave hanno quindi dichiarato uno stato d'emergenza di 30 giorni.

I negoziati continuano, con la società russa che ha accusato la Moldavia di «provocare una crisi», chiedendole di pagare anche i debiti accumulatisi, mentre i funzionari moldavi si dicono disposti a contrattare con Gazprom, ma vorrebbero dei termini più favorevoli.

«Il tempismo è pessimo»
Se non arrivasse un accordo con la Russia, la Moldavia, uno dei paesi più poveri d'Europa, sarebbe in grado di comprare abbastanza gas altrove? Sembra un'impresa titanica, seppur il Ministro degli Esteri Nicu Popescu stia rimanendo positivo.

«È il momento peggiore per avere una crisi del gas» ha ammesso all'emittente BBC Popescu. «I prezzi sono più alti che mai e viviamo una crisi di mercato su scala globale. Ma abbiamo del sostegno: negli ultimi anni la Romania ha costruito un nuovo gasdotto in Moldavia che ci dà una valvola di sicurezza, e abbiamo anche avuto dei consigli dall'Unione europea».

Poi «lunedì il nostro paese ha fatto la storia» acquistando un milione di metri cubi di gas dalla Polonia, «per la prima volta la Moldavia ha comprato del gas da una fonte che non fosse Gazprom, dalla Russia». 

Tuttavia, seppur entusiasta, Popescu deve fare i conti con la dura realtà: ridurre l'influenza della Russia non sarà facile. La Moldavia è infatti strettamente legata a Mosca, oltre a dipendere dal gas russo, la compagnia statale Moldovagaz è di proprietà maggioritaria di Gazprom, e più dell'80% dell'elettricità proviene da una centrale elettrica di proprietà russa nella Transnitria, una regione separatista della Moldavia, sostenuta economicamente, politicamente e militarmente da Mosca.

Economia...politica
Internamente, lo ricordiamo, l'ex repubblica sovietica è divisa tra i sostenitori di un riavvicinamento con Mosca e quelli che vogliono entrare nell'Unione europea. I critici del Cremlino sostengono che Mosca abbia aumentato le tariffe per punire i moldavi in seguito all'elezione (l'anno scorso) della Presidente pro-europea Maia Sandu. «Il Cremlino vuole punire il popolo moldavo per aver votato contro un partito filorusso. È pura politica», secondo Sergiu Tofilat, ex consigliere presidenziale moldavo.

La Russia, dal canto suo, ha dichiarato di non voler intromettersi nei negoziati. «Tutto questo è totalmente commerciale. Non c'è nessuna politicizzazione» ha detto ai giornalisti il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

Nelle città moldave, intanto, gli automobilisti iniziano a sentire gli effetti della diminuzione del gas, con lunghe file ai distributori. Disagi che, in combinazione con una prolungata carenza di gas e un aumento delle bollette energetiche, potrebbe instillare dei dubbi sulla direzione europeista verso cui si sta muovendo il Paese.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
RV50 1 mese fa su tio
Visto che il gas viene prodotto su suolo russo penso che la ditta fornitrice possa imporre la tariffa . L' Europa se la prende con i paesi Arabi che fanno il prezzo del petrolio a loro piacimento e noi subiamo aumenti ogni giorno sul prezzo dei carburanti e dell'olio di riscaldamento. EU vuole sempre seguire le interferenze USA con sanzioni contro ex Russia e a partecipare attivamente nello scontro tra USA e Russia quindi dobbiamo anche aspettarci dei ristorni negativi. La Moldavia vuole far parte dell' UE che UE le fornisca il gas. Non sempre il ricatto usato dall'Ue può essere utile a volte ne paghi le conseguenze.
vulpus 1 mese fa su tio
@RV50 Condivido. Inutile andare ad illudere nazioni come la Moldavia per farla approdare a una buggerata Europa, ben sapendo in anticipio che le condizioni quadro minime non saranno mai ottemperate.
seo56 1 mese fa su tio
Putin sei un grande 🤐🤐🤐
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-30 17:09:05 | 91.208.130.89