keystone-sda.ch (Ian Langsdon)
Più di 200 milioni di vaccini sono stati somministrati nell'Unione europea.
UNIONE EUROPEA
19.05.2021 - 12:550
Aggiornamento : 13:51

Oltre 200 milioni di vaccini somministrati nell'Ue

Probabile via libera agli spostamenti dei cittadini britannici completamente immunizzati

BRUXELLES - «Oggi abbiamo superato la soglia dei 200 milioni di vaccinazioni». Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. «Vogliamo offrire vaccinazioni al 70% degli adulti entro la fine di luglio. Insieme supereremo la pandemia» ha twittato von der Leyen.

Si riapre anche in Austria - Oltre alla Francia, anche l'Austria festeggia oggi le prime riaperture. Cinema, teatri, alberghi, ristoranti, palestre e centri sportivi riprendono l'attività dopo sette mesi di sosta forzata. Non è però un "liberi tutti": il protocollo prevede la presentazione di un test negativo, mentre per i vaccinati ci sono tre mesi di "libertà" (per chi ha ricevuto la prima dose) oppure nove mesi, per chi le ha avute entrambe.

Il via libera agli alberghi arriva prima del fine settimana di Pentecoste: il settore sta facendo registrare buone prenotazioni.

80% vaccinato entro fine giugno - L'Irlanda ha annunciato che la stragrande maggioranza della popolazione, almeno l'80%, dovrebbe essere vaccinata entro la fine di giugno. Lo ha annunciato il vice primo ministro Leo Varadkar, che pone anche un obiettivo più ambizioso: la copertura totale per la fine di settembre.

I viaggi dei britannici - Intanto ci sono novità per i viaggiatori britannici che hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino: nel corso di una riunione odierna si è aperto uno spiraglio per concedere loro la possibilità di fare le vacanze nei paesi dell'Ue. Spetterà alle singole nazioni, secondo l'agenzia stampa PA, accettare la prova dell'avvenuta immunizzazione per superare le restrizioni di viaggio. Grecia e Portogallo, com'è noto, già ora accolgono i turisti britannici. Una decisione formale sarà presa venerdì. Chi non è completamente vaccinato potrà spostarsi, ma solo presentando un test negativo.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha affermato che resta in vigore la raccomandazione di non viaggiare per turismo nell'Ue (salvo Grecia e Portogallo) e di viaggiare in Europa solo in caso di "circostanze eccezionali".

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 07:46:58 | 91.208.130.89