Keystone
CINA
18.06.2020 - 14:190

Il focolaio di Covid-19 è «sotto controllo», secondo la Cina

Secondo il capo epidemiologo cinese, le misure adottate rapidamente hanno prevenuto un'"altra Wuhan"

PECHINO - Il focolaio di Covid-19 emerso a Pechino «è stato portato sotto controllo».

Lo ha dichiarato Wu Zunyou, il capo epidemiologo del Centro di controllo e prevenzione delle malattie (Cdc), che ha spiegato in conferenza stampa che un alto numero di infezioni è stato riscontrato tra venditori di frutti di mare, carne di manzo e di montone.

Il picco è stato toccato intorno al 13 giugno e ora l'infezione «è sotto controllo. Questo non vuol dire che non ci saranno nuovi casi domani. La curva proseguirà per altro tempo», ma «il numero di casi sarà sempre più basso».

Wu ha sottolineato che ci saranno nuovi casi nei prossimi giorni: secondo la spiegazione fornita, non sarebbero però «di nuova trasmissione, ma solo il risultato della scoperta emersa nel processo dei test» eseguiti a tappeto.

Il cuore dell'infezione è stato tracciato nel mercato all'ingrosso di Xinfadi, a sudovest della capitale, che si è diffusa a causa delle numerose persone che lo frequentano, spesso difficilmente quantificabili. I 21 nuovi casi rilevati ieri, portando il totale a quota 158 in una settimana, sono il frutto di un'infezione contratta prima del 12 giugno, ha osservato ancora Wu.

Il focolaio di Covid-19 a Pechino «non è stata una cosa inaspettata, ma è stata una sorpresa perché è capitato ancora una volta in un mercato. Le autorità hanno trovato l'epidemia molto velocemente e chiuso molto rapidamente l'origine e reciso i suoi contatti», ha aggiunto l'epidemiologo.

«Se Pechino non avesse preso subito le misure adottate quello che è successo a Wuhan avrebbe potuto ripetersi», ha concluso Wu.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
È un dato di fatto che lo spillover, cioè la trasmissione dei virus da altre specie animali all'uomo, è sempre in agguato. Due terzi dei virus umani hanno origini animali. Non da ultimo il morbillo (origine bovina).
sedelin 3 mesi fa su tio
e dagli con la censura :-( TIO si può sapere perché?
sedelin 3 mesi fa su tio
@sedelin ho scritto che se i cinesi continuano a mangiare topi e cani e, soprattutto, a non rispettare la dignità degli animali, la conseguenza é il covid a gogo.
pontsort 3 mesi fa su tio
Non é tanto cosa si mangia, ma le condizioni di igiene
sedelin 3 mesi fa su tio
@pontsort gli animali stipati senza possibilità di movimento non sono in condizioni igieniche, anche se spargi disinfettante e somministri antibiotici: per natura tali povere bestie sono destinate ad ammalarsi.
pontsort 3 mesi fa su tio
@sedelin Appunto quello che ho detto, non é cosa mangi, ma le condizioni di igiene
Blobloblo 3 mesi fa su tio
@sedelin Infatti è proprio in occidente che gli animali vengono allevati così...allevamenti intensivi ti dice niente?
tazmaniac 3 mesi fa su tio
staremo a vedere...anche a Wuhan avevano detto inizialmente che era tutto sotto controllo. Almeno stavolta possiamo bloccare o tenere bloccati i voli da o per la Cina? Grazieeee. ps questi ca...spita di mercati da trogloditi li bruciamo una volta per tutte? Ancora grazieee.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-27 16:24:03 | 91.208.130.86