KEYSTONE
La tradizionale fioritura dei ciliegi è arrivata in anticipo e nel bel mezzo dell'emergenza coronavirus.
GIAPPONE
16.03.2020 - 16:060
Aggiornamento : 17:43

La fioritura dei ciliegi è arrivata prima del solito, ma quasi nessuno se la potrà godere

Le autorità di Tokyo sconsigliano la tradizionale usanza di ammirare gli alberi

TOKYO - Quest'anno la fioritura dei ciliegi in Giappone è arrivata molto prima del previsto.

Nel centro di Tokyo i fiori sono spuntati ben 12 giorni prima della media, spiega l'agenzia meteorologica giapponese, e due giorni prima rispetto ai precedenti record di precocità, risalenti al 2002 e 2013. Si tratta di un evento estremamente sentito dalla popolazione giapponese e che richiama nel Paese del Sol Levante frotte di turisti. Ma non quest'anno.

In ragione dell'emergenza coronavirus e del crescere dei contagi () e dei decessi (), le autorità giapponesi hanno emesso una raccomandazione che sconsiglia il tradizionale "hanami", ovvero l'usanza di ammirare i ciliegi in fiore in luoghi deputati per l'occasione. C'è infatti il concreto timore che l'affollamento e la mancanza di "distanziamento sociale" possano provocare un aumento dei casi di Covid-19.

Quindi niente festeggiamenti e picnic all'aria aperta per famiglie e gruppi di amici e colleghi, niente brindisi e sfrenate session di karaoke per celebrare la primavera. Il coronavirus si fa sentire sul Giappone depredandolo di una delle sue tradizioni più sentite.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 09:29:24 | 91.208.130.87