Keystone
GIAPPONE
13.02.2019 - 06:000
Aggiornamento : 08:40

Un San Valentino tutto al contrario

In Giappone sono solo le donne a regalare i cioccolatini. E non solo al proprio fidanzato

TOKYO - Che piaccia o meno, San Valentino esiste (ed è domani!). Nel mondo occidentale si festeggia con cenette romantiche, fiori, cioccolatini, pensierini e peluche (a volte anche di dubbio gusto, ammettiamolo). Ma non è così ovunque. Forse pochi sanno che a San Valentino in Giappone sono solo le donne a regalare i cioccolatini agli uomini. E non solo al proprio fidanzato o amico, ma anche a tutti i conoscenti maschi (soprattutto colleghi e compagni di scuola). Insomma, non proprio il massimo del romanticismo. In questi giorni che precedono San Valentino, i produttori di cioccolato stanno vendendo la metà del cioccolato prodotto annualmente.

La tradizione risale alla metà degli anni ‘50 quando, per far ripartire l’economia, un produttore di cioccolato giapponese ha introdotto l’usanza di San Valentino anche in Giappone. Ma all’origine dello “scambio” di genere ci sarebbe una traduzione errata. Sembrerebbe che il direttore dell’azienda non conoscesse benissimo l’inglese, e pertanto abbia diffuso l’idea che dovevano essere le donne a portare i cioccolatini a tutti gli uomini che conoscevano (o il direttore ha voluto interpretare a modo suo la tradizione).

Ma come distinguere se si tratta di un regalo “obbligato” o fatto col cuore? Anche in questo caso l’industria è venuta in soccorso: sono stati creati tre tipi di cioccolatini: i giri-choko (che tradotto significa “cioccolato dell’obbligo”, e sono dunque rivolti ad esempio ai colleghi), i tomo-choko (i cioccolatini destinati gli amici) e gli Honmel-choko (che vengono regalati alla persona che si ama).

Per evitare situazioni imbarazzanti, alcune aziende hanno recentemente introdotto il “divieto” di regalare i cioccolatini ai colleghi.

Mi raccomando, San Valentino è domani, non avete scuse per non portare i cioccolatini al vostro partner (o in ufficio). E se vostra moglie, fidanzata, compagna, vi dice che non vuole nessun regalino, non credetele. È quasi sicuramente una trappola.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 11:59:19 | 91.208.130.89