Dal Mondo
08.03.2005 - 15:250
Aggiornamento : 15.11.2014 - 15:12

Archeologia: Tutankhamon non fu ucciso, risultato tac

IL CAIRO - Il faraone giovanetto Tutankhamon, che salì al trono a nove anni e morì a meno di 19, durante la 19ma dinastia, 3300 anni fa, non fu ucciso, come molti hanno ipotizzato. Almeno non ci sono prove scientifiche di questa teoria.

È il risultato della 'tac' compiuta sulla mummia due mesi fa a Luxor, annunciato oggi con un comunicato dal segretario generale del Consiglio Superiore delle Antichità, Zahi Hawas. Secondo il 'papa" di tutte le antichità egiziane, lo studio delle 1700 immagini prese dal tomografo mobile che fu portato a Luxor con un grosso camion, compiuto da un' equipe di medici egiziani, e poi ricontrollato da tre esperti internazionali (due italiani ed uno svizzero), non ha permesso di trovare alcuna prova della tesi dell'omicidio del faraone.

È stato invece stabilito che lo scopritore della tomba, Howard Carter, ed il finanziatore dello scavo, il britannico Lord Carnarvon, con i loro collaboratori, subito dopo la scoperta, avvenuta 82 anni fa, divisero la mummia in pezzi per ricerche scientifiche, ma anche per poter recuperare i pezzi più preziosi del famoso tesoro, oggi esposto al Museo Egizio del Cairo.

Oltre a staccare gambe e braccia dalla mummia, gli scopritori staccarono la testa dal corpo, per poterla rimuovere con coltelli bollenti dalla maschera d'oro alla quale era attaccata dagli umori e dalle sostanze della mummificazione, che si erano solidificati in 3200 anni.



ATS

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 23:35:17 | 91.208.130.89