Dal Mondo
23.06.2003 - 22:350
Aggiornamento : 13.10.2014 - 13:47

Italia: terrorismo, procura Napoli, arrestato a Parigi Giuseppe Maj, perquisizioni anche in Svizzera

NAPOLI - Il leader e fondatore dei Carc (Comitati di appoggio alla resistenza per il comunismo), Giuseppe Maj, è stato arrestato a Parigi con l´accusa di "associazione eversiva costituita anche in territorio francese" e produzione e uso di documenti falsi. Lo ha reso noto in serata la procura della Repubblica di Napoli, aggiungendo che quindici perquisizioni sono state eseguite nella capitale francese e quattro in Svizzera.

Arrestati anche il milanese Giuseppe Czeppel, per le stesse accuse contestate a Maj, e la cittadina francese Catherine Bastard, quest´ultima per uso di documenti falsi. L´inchiesta riguarda sia "soggetti dell´eversione degli anni ´70-80" sia appartenenti alla Commissione preparatoria e all´eversione internazionale.

Editore milanese, laureato in ingegneria, Giuseppe Maj, leader dei Carc, si è reso irreperibile nel maggio del ´99, poco dopo l´assassinio del consulente del ministero italiano del lavoro Massimo D´Antona. Il 19 ottobre dello stesso anno, durante perquisizioni nei confronti di persone ritenute vicine ai Carc, gli investigatori avevano trovato un documento, attribuito a Maj, che criticava le Brigate rosse per i tempi e i modi dell´uccisione di D´Antona.



ATS


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-07 13:14:10 | 91.208.130.87