Immobili
Veicoli

TICINOIl Ticino enogastronomico ha conquistato Zurigo

21.09.22 - 16:55
L’iniziativa, promossa da Ticino Turismo, Amis da la forchéta e Rapelli, ha riunito oltre 20 partner
Oliver Malicdem
Il Ticino enogastronomico ha conquistato Zurigo
L’iniziativa, promossa da Ticino Turismo, Amis da la forchéta e Rapelli, ha riunito oltre 20 partner
350 partecipanti hanno percorso una passeggiata enogastronomica di nove chilometri scandita da sette tappe a base di eccellenze ticinesi

TICINO - Ha riscosso grande successo la prima edizione di Gusta Ticino, passeggiata enogastronomica organizzata per la prima volta a Zurigo all’interno del rinomato festival FOOD ZURICH. Sono stati circa 350 i partecipanti che hanno percorso un itinerario di 9 chilometri, deliziati da un menù suddiviso in sette tappe - dalla colazione al dessert - a base di eccellenze ticinesi. Il progetto ha visto il coinvolgimento, oltre che dei promotori - Amis da la forchéta, Rapelli e Ticino Turismo – anche di una ventina d'importanti attori della filiera agroalimentare e turistica ticinese. In tutte le soste sono stati ospitati gruppi musicali, animazioni e DJ.

Secondo il Monitor del Turismo svizzero, uno studio commissionato da Svizzera Turismo, l’enogastronomia è tra i principali motivi che spingono il turista a scegliere il Ticino come meta per le proprie vacanze. Senza contare che circa il 30% del budget dei visitatori è speso in questo settore. «In un contesto globale nel quale questo tema diventa sempre più un motore di interesse turistico, la sfida per la nostra destinazione è quella di presentare e valorizzare in modo efficace la nostra offerta – dichiara Angelo Trotta, direttore di Ticino Turismo -. Grazie a Gusta Ticino abbiamo potuto sperimentare una formula nuova che ci ha permesso di dare visibilità ad alcune delle eccellenze gastronomiche del nostro territorio, in un’ottica di rete. La promozione dell’evento ha fatto parlare del Ticino come meta gastronomica da luglio fino a settembre, con oltre 5 milioni di contatti generati dalla campagna».

«Gli Amis da la forchéta - associazione no-profit che presiedo - da oltre un decennio organizzano passeggiate enogastronomiche e l'idea che questo "format" possa essere esportato oltre Gottardo è stata una sfida stimolante, anche perché in Ticino il settore delle escursioni-degustazioni è cresciuto notevolmente negli ultimi anni – rileva Fabio Guerra -. Gusta Ticino auspichiamo possa essere uno stimolo per visitare il Ticino la prossima stagione e scoprire le diverse scampagnate mangerecce che la nostra destinazione offre».

Ivan Trezzini, responsabile comunicazione di Rapelli, evidenzia: «Il progetto è nato ed è stato realizzato grazie al grande coinvolgimento di numerosi partner della filiera agro-alimentare ticinese, turistica e delle istituzioni. Una collaborazione davvero unica e della quale siamo particolarmente orgogliosi, che fa emergere un Ticino enogastronomico unito e proattivo nel voler far conoscere le proprie eccellenze, tradizioni e passione per la buona cucina del territorio anche Oltre Gottardo!».

Di seguito i partner coinvolti: Ticinowine (Wine partner), OTR Ascona-Locarno e Bellinzona e Valli (Destination partner), Ticino a te e GastroTicino (partner istituzionali). I produttori sono stati: Bisbino, Caffè Chicco d’Oro, CAGI – Cantina Giubiasco, Cantina Sociale Mendrisio, Carnevale di Maggia Re Bacheton, Ciao Beer – Birrificio Vallemaggia, Erbe Ticino, Gazzosa Fizzy, Fratelli Matasci, La Bottega di Mario, Gelateria Margherita, Terreni alla Maggia, Ticinella. Con il sostegno di: Sandro Vanini, Pro Ticino – Zurigo, Stiftung st. Jakob Beck & Kafi, Widder Garage, Loft Five, Kantonschule Enge, Transhelvetica, Food Zurich

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE AZIENDE TICINESI INFORMANO