Immobili
Veicoli

MUSICAKrzysztof Urbański è il nuovo Direttore ospite principale dell’OSI

09.11.22 - 09:30
La nomina verrà celebrata giovedì 10 novembre con uno spettacolare concerto OSI al Lac
OSI
Krzysztof Urbański è il nuovo Direttore ospite principale dell’OSI
La nomina verrà celebrata giovedì 10 novembre con uno spettacolare concerto OSI al Lac

LUGANO - A partire da questo mese di novembre il celebre direttore d’orchestra polacco Krzysztof Urbański è il nuovo Direttore ospite principale dell'OSI. Markus Poschner resta il Direttore principale dell’OSI.

Urbański figura tra gli interpreti più celebri e acclamati della scena musicale internazionale: già direttore ospite di numerose orchestre prestigiose quali i Berliner Philharmoniker, Münchner
Philharmoniker, London Symphony Orchestra, Staatskapelle Dresden, Gewandhausorchester Leipzig, Orchestre de Paris, Chicago Symphony, New York Philharmonic, Los Angeles Philharmonic e la San Francisco Symphony. Dal 2015 al 2021 è stato Direttore ospite principale presso la NDR Elbphilharmonie Orchester e dal 2012 al 2016 della Tokyo Symphony. Inoltre ha ricoperto per dieci anni la carica di Direttore musicale dell’Indianapolis Symphony orchestra (2011-2021), mentre dal 2010 al 2017 è stato Direttore principale e artistico della Trondheim Symphony, di cui è tuttora Direttore ospite onorario.

«I musicisti dell’Orchestra della Svizzera italiana – sottolinea il Maestro Urbański, già protagonista di diversi concerti con l’OSI - hanno dimostrato in ogni occasione il loro virtuosismo, la sensibilità e la devozione per la musica. Credo che insieme abbiamo trovato un linguaggio comune che ci offre una grande possibilità di comunicare emozioni al nostro pubblico: sono felice di questa entusiasmante opportunità di lavorare insieme all’OSI in maniera regolare». 

Il Maestro Urbański viene a ricoprire il ruolo che dal 2013 al 2020 era stato di Vladimir Ashkenazy, il grande direttore e pianista russo ritiratosi dalle scene proprio nel 2020, dopo oltre 70 anni di attività artistica. Con lui l’OSI aveva tenuto una trentina di indimenticabili concerti, inaugurando fra l’altro la Sala Teatro del LAC nel 2015 e portando a termine tournée trionfali, tra cui nel 2014 la Tournée in Corea del Sud e nel 2015 la Tournée a Berlino e Londra.

Il concerto di giovedì - Per festeggiare la nomina, Urbański sarà protagonista giovedì 10 novembre alle ore 20.30 di uno spettacolare concerto OSI al LAC, in replica pochi giorni dopo, domenica 13 novembre alle ore 17.00 alla Tonhalle di Zurigo. In apertura di serata a Lugano verrà eseguito Orawa, brano per archi del compositore polacco Wojciech Kilar, collaboratore imprescindibile dei film di Kieslowski, Zanussi e Wajda (a Zurigo ci sarà invece l’ouverture alle mozartiane Nozze di Figaro). Alla pagina introduttiva seguirà una delle opere più amate del grande compositore polacco Fryderyck Chopin, il Secondo concerto in fa minore per pianoforte e orchestra, solista il pianista americano Garrick Ohlsson, che nel suo formidabile curriculum vanta di essere stato l’unico pianista statunitense a imporsi al celebre Concorso Chopin di Varsavia.

Nella seconda parte della serata l’OSI riprende, forte dell’esperienza del passato ciclo beethoveniano, la celeberrima Terza sinfonia di Ludwig van Beethoven, manifesto del periodo
“eroico” del compositore tedesco e iniziatrice di una fase nuova della storia sinfonica moderna, aperta al confronto con la storia e le aspirazioni del più alto romanticismo.

Il concerto del 10 novembre, evento dei Concerti RSI, verrà diffuso in diretta radiofonica su RSI Rete Due. È organizzato con il sostegno di CORSI, Società cooperativa per la
Radiotelevisione svizzera di lingua italiana.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE