tipress
CANTONE
31.10.2020 - 13:570

Più donne contro il Covid

Una gestione "paritaria" dell'emergenza. Lo chiede un'interpellanza

BELLINZONA - La gestione della prima ondata non è stata abbastanza paritaria. Il governo «non ha coinvolto figure femminili né nella comunicazione né nella trattazione dell'emergenza». Lo afferma un'interpellanza presentata oggi al governo dalle deputate del gruppo "Più donne". 

Le donne «sono state dimenticate anche per quanto riguarda i rimedi e gli aiuti messi in atto» affermano le granconsigliere Tamara Merlo e Maristella Patuzzi. Le mancanze - già sottolineate dalla Federazione delle Associazioni Femminili in Ticino (FaftPlus) - rischiano di ripetersi con la seconda ondata. 

Per questo motivo Merlo e Patuzzi chiedono al Consiglio di Stato di assicurare «una presenza femminile qualificata» nella direzione del processo di rilancio, sui media e nello spazio politico. Inoltre, di orientare la spesa pubblica «attivando esperienze e risorse in materia di bilanci di genere già presenti sul territorio» anche attraverso una task force dedicata. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 04:18:41 | 91.208.130.85