TiPress - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
8 ore
Fulmini e pioggia anche in Ticino, ma niente nubrifagio
RIVIERA
8 ore
Scontro frontale sulla Cantonale
CANTONE / SVIZZERA
19 ore
È allerta temporali in (quasi) tutto il Paese
ASCONA
20 ore
«Salviamo il Museum Epper»
CANTONE / SVIZZERA
20 ore
Listeria nei pezzi di cocco venduti da Manor
CANTONE
22 ore
Potenziamento dell'A2 tra Lugano e Mendrisio: «Quali i benefici?»
CONFINE / CANTONE
1 gior
Spacciava cocaina a Como e in Ticino, 28enne in manette
LUGANO
1 gior
Silver Air conferma le sue attività ad Agno
CANTONE
1 gior
Morto il centauro vittima di un frontale a Brione Verzasca
CANTONE
1 gior
L'onda viola travolge Bellinzona
BREGANZONA
1 gior
Fogazzaro riaperto: «Altri studenti a Pomigliano d’Arco per l'esame?»
CANTONE
1 gior
Controlli mobili solo in tre distretti
LUGANO
1 gior
Premiati gli allievi più meritevoli delle medie di Pregassona
LUGANO
1 gior
Il mosaico sulla scalinata «non s'ha da fare»
LAVERTEZZO
1 gior
Centauro in fin di vita dopo lo scontro con un'auto
ASTANO
26.05.2019 - 11:150

Moltiplicatore al 110%: «Accettarlo garantirà il 145%»

Andrea Genola e Fabio Manfrini smentiscono la missiva che il Municipio ha trasmesso ai cittadini venerdì. «Gli astanesi devono bocciare il 110%»

ASTANO - Il 25 marzo l’Assemblea comunale di Astano ha bocciato per la seconda volta il Preventivo 2019, che prevedeva un rincaro del moltiplicatore d’imposta al 110%. Domani, 27 maggio, durante l’Assemblea verranno presentati i conti preventivi 2019 e verrà chiesto nuovamente il voto sull’aumento del moltiplicatore.

A tal proposito venerdì il Municipio ha scritto ai suoi cittadini, chiedendo loro di accettare il rincaro. «Purtroppo la situazione è chiara - si legge -. Il nostro piccolo Comune non riesce a far fronte alle spese fisse che derivano da impegni non derogabili».

La Sezione degli enti locali del Cantone ha chiesto al Comune di «dare un segnale della presa di coscienza del problema e di dimostrare la volontà di risolverlo». Per esporre questa “volontà” e dare un segnale della «presa di coscienza del problema», il Municipio chiede quindi all’Assemblea comunale di «accettare di aumentare il moltiplicatore d’imposta politico al 110% piuttosto che quello aritmetico del 145%».

Ma Andrea Genola e Fabio Manfrini - primi firmatari della petizione “Basta penalizzare gli abitanti dei piccoli comuni. A ognuno le proprie responsabilità”, sottoscritta da oltre 1’300 persone - mettono all’erta i concittadini. «Speriamo che i cittadini di Astano siano coscienti che se sceglieranno il moltiplicatore del 110% saranno poi i tribunali a imporre il 145%, semplicemente perché è quanto prescrive la legge». Dunque, è la conclusione di Genola e Manfrini, «gli astanesi per avere la speranza di scongiurare l’adozione di un moltiplicatore legale del 145% devono assolutamente bocciare il 110%, perché solo così obbligheranno il Consiglio di Stato a decidere un moltiplicatore politico, dunque ad assumersi tutte le responsabilità delle conseguenze», scegliendo «se applicare una legge discriminate e ingiusta e probabilmente incostituzionale, oppure aiutare Astano».

3 sett fa Moltiplicatore al 110%: «Statistiche o solo suggestioni?»
4 sett fa Il Regolamento comunale è sbagliato da 19 anni?
2 mesi fa «Gli astanesi valgono meno di un aperitivo?»
2 mesi fa Bocciato il moltiplicatore d'imposta al 110%
2 mesi fa E se il laghetto di Astano fosse ceduto al Cantone?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-16 07:25:00 | 91.208.130.87