tipress
MASSAGNO
22.04.2021 - 10:060

Non luogo a procedere per la colomba della discordia

Il buono per il dolce pasquale era stato offerto dalla Sezione PPD di Massagno.

Un Consigliere Comunale, però, aveva letto nel gesto un tentativo di corruzione.

MASSAGNO - Era costata una denuncia, la colomba offerta dalla Sezione del PPD di Massagno nell’ambito della recente campagna elettorale per il rinnovo dei poteri comunali.

In quel gesto, il Consigliere Comunale della Lega Bouvet Philippe ci aveva letto un tentativo di "corruzione elettorale". La Sezione del PPD, ricordiamo, aveva scelto di allegato al proprio volantino un buono per il ritiro del tipico dolce pasquale presso Migros.

Alla denuncia, si viene a sapere oggi, è seguito il Decreto di non luogo a procedere. Come comunica lo stesso PPD di Massagno, si è ritenuto non vi sia stato «nessun vincolo a votare il partito». Insomma, il gesto è stato paragonato ai vari aperitivi e pranzi dove vengono offerti gratuitamente bevande e cibi. In tempi di Covid, questi banchetti sono stati ridimensionati a un buono per una colomba.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 3 sett fa su tio
Vola colomba bianca vola........ e se le orecchie grandi avrai, più veloce sarai ;-))
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-17 11:43:45 | 91.208.130.85