TiPress (archivio)
L'uomo è stato riconosciuto colpevole per uno dei fatti descritti nell'atto di accusa.
CANTONE
22.05.2019 - 22:150

L'ex funzionario del DSS farà ricorso

Il 59enne, condannato a gennaio per coazione sessuale, contesta la ricostruzione dei fatti e le valutazioni giuridiche

LUGANO - L’ex funzionario del DSS, condannato lo scorso gennaio ad una pena pecuniaria per coazione sessuale, ricorrerà in appello. La decisione di impugnare la sentenza, riferita oggi dalla RSI, era stata ventilata già lo scorso febbraio dall’avvocato del 59enne, che aveva però deciso di attendere le motivazioni della sentenza prima di pronunciarsi in merito.

L’uomo, ritenuto colpevole di uno dei venti episodi descritti nell’atto di accusa, ha continuato a professare la propria innocenza. Il 59enne, ha spiegato il suo legale, contesta in particolare la ricostruzione dei fatti e le conseguenti valutazioni di carattere giuridico.

Nei confronti dell’ex funzionario, l’accusa - rappresentata dalla procuratrice pubblica Chiara Borelli - aveva proposto una pena detentiva di quattro anni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 07:52:52 | 91.208.130.85