MELANO
15.07.2018 - 21:020
Aggiornamento 16.07.2018 - 07:03

«La sede della Protezione Animali non è idonea. Si dimetta la sua responsabile»

Il duro attacco del GAR Gruppo Aiuto Randagi e l'associazione Angel4Animals dopo il ritrovamento di un gatto in pessime condizioni appartenente alla struttura di Melano

MELANO - Dure accuse arrivano dal GAR Gruppo Aiuto Randagi e l'associazione Angel4Animals, nei confronti della Protezione Animali Trovatelli del Ceresio e Mendrisiotto.

Oggetto della discussione nata sui social, è una gatta moribonda trovata alcuni giorni fa nei pressi della sede della Protezione Animali di Melano. Il felino, in pessime condizioni, è risultato affetto dalla leucemia felina. Tramite il microchip, segnalano le due associazioni animaliste, si è risaliti al proprietario, che risulterebbe essere proprio la suddetta struttura di Melano.

Il Gar Gruppo Aiuto Randagi e l’Associazione Angel4Animals hanno preparato, all’indirizzo del DSS, dip. Sanità e socialità, e all’ufficio del veterinario cantonale, una richiesta ufficiale di ispezione sanitaria della struttura, «al fine di valutare l’idoneità e l’opportunità che la stessa rimanga aperta e operativa». Le due associazioni, contattato il veterinario cantonale, hanno scoperto che lo stesso Ufficio starebbe già operando per risolvere la situazione. «Crediamo e speriamo che questo intervento preannunci le dimissioni della responsabile della struttura e la fine di una delle più tristi realtà ticinesi legate agli animali», concludono GAR e Angel4Animals.

Per delucidazioni ulteriori abbiamo provato a contattare la sede della Protezione Animali di Melano, senza però riuscire a reperire nessuno.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-24 00:41:14 | 91.208.130.85