foto tio.ch/20minuti
+7
BEDANO
13.03.2017 - 19:560
Aggiornamento : 14.03.2017 - 09:32

La fattoria di amianto, ce n'è ovunque: «O così o chiudo»

Detriti di eternit dove pascolano le pecore. Il Municipio interviene. Ma l'agricoltore Carlo Testuri protesta

BEDANO - Detriti di eternit in mezzo al prato, dove pascolano le pecore. Ma anche sopra le stalle, sui depositi del fieno. L'ultima fattoria nel comune di Bedano è una “fattoria di amianto”: interamente ricoperta del materiale – che in determinate condizioni può essere tossico – sorge proprio all'ingresso del paese, in zona residenziale. «Averlo lì a due passi dai nostri bambini non è certo tranquillizzante» lamentano gli abitanti.

Eternit ovunque - A seguito di alcune segnalazioni tio.ch/20minuti si è recato sul posto e ha appurato che, in effetti, la situazione è al limite. Non solo per le condizioni di scarsa igiene in cui sono tenuti alcuni animali (vedi foto su tio.ch). La presenza di eternit non si limita ai tetti: ce n'è sui muri perimetrali, nel giardino, a scaglie sparse qua e là sull'erba; due lastre sono state addirittura montate a terra, a formare una specie di mangiatoia per le pecore.

Vendita diretta - Il problema è che nella fattoria, come conferma il titolare, è praticata la vendita diretta dei prodotti dell'allevamento. «Siamo l'ultima attività agricola che opera in questo comune» spiega Carlo Testuri. «Quando abbiamo iniziato non esistevano norme sull'eternit, né case qui intorno. Sono anziano e fare questo mestiere in Ticino è ormai impossibile. Finora siamo andati avanti così: se alle autorità non sta bene, chiudo bottega».

«Nessun pericolo» - Sembra che per ora l'eventualità sia da escludere. Il Municipio, da noi contattato, fa sapere di avere effettuato misurazioni nell'area: «Non abbiamo una base legale per potere intervenire» spiega il segretario comunale Curzio Sasselli, che tiene a tranquillizzare la popolazione: «Se l'eternit non viene grattato o sfregato non rappresenta un pericolo per la salute. Questo anche se il materiale è a copertura di attività legate alla lavorazione di alimenti». Il problema è che possono accadere incidenti, danneggiamenti, come dimostrano i detriti in bella vista sul pascolo. «Intimeremo al più presto all'agricoltore di smaltirli» conclude Sasselli.  

foto tio.ch/20minuti
Guarda tutte le 11 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-16 05:15:47 | 91.208.130.85