MASSAGNODemolita Villa Foglia: al suo posto trenta appartamenti

23.01.23 - 16:17
L'antica costruzione, risalente agli anni '30, è stata demolita nei giorni scorsi
Com'era ... e com'è
Demolita Villa Foglia: al suo posto trenta appartamenti
L'antica costruzione, risalente agli anni '30, è stata demolita nei giorni scorsi

MASSAGNO - Un cumulo di macerie: è quello che resta di Villa Foglia, un'antica dimora risalente agli anni '30 che è stata demolita di recente. Trenta appartamenti prenderanno il suo posto. L'antica costruzione non era inserita fra i beni protetti e non era considerata casa d'epoca nonostante le fattezze architettoniche.

I costi di gestione e mantenimento sarebbero fra i motivi che hanno portato la proprietà alla decisione di abbattere la villa. 

Il caso riporta alla luce la questione degli edifici antichi che, non essendo inseriti nella lista dei beni architettonici da tutelare, rischiano con più facilità di finire sotto le grinfie delle ruspe.

Sul tema si era espressa anche la Società ticinese di arte e natura, che ha anche promosso un’iniziativa affinché si mettano sotto tutela le tipologie di edifici come questi, impedendone l'abbattimento.

 

COMMENTI
 
comp61 1 sett fa su tio
bah, non vedo il problema. Non era da proteggere. Poi con: villa e 30 appartamenti il cerchio si chiude. Tra un po`a Massagno ci saranno più abitanti che formiche..
CHGordola 1 sett fa su tio
Sono d'accordo con tutti coloro che dicono che è un peccato. È un problema che succede dappertutto quello della demolizione di vecchie strutture tipiche, non solo di una regione ma anche di un'epoca, di una storia vissuta. Ma la vera domanda è: se ho un terreno che vale i milioni, ma soprattutto posso costruirci e questo valore oltre a salire mi porta a una rendita costante e mensile. (Parliamo di 30 appartamenti, che anche a guadagnarci poco, facciamo 500 CHF al mese per appartamento, beh, sono 15 mila CHF al mese di affitti che entrano.) La bellezza della villa va a scomparire. Perché siamo tutti indignati quando vediamo una bellezza distrutta, ma solo gli stolti si lasciano scappare le grandi opportunità, chi costruirà gli appartamenti l'ha colta, sinceramente? Ha fatto bene. Vorrei vedere di quelli che hanno scritto vergogna se avessero una vecchia casa cosa farebbero. In Ticino ce ne sono tante di case d'epoca, ma la maggior parte sono brutte, tenute male, inutilizzabili (secondo gli standard moderni) e costosissime da mantenere, o meglio, costosissime da ristrutturare, e parlo per esperienza che vivo in una casa costruita attorno al '900.
APR-DRONE 1 sett fa su tio
Anonimi nei pensieri, anonimi nei fatti solo e per sempre anonimi squattrinati residenti in un imbuto di infelicità. Più scendi da nord e ti infili nell’imbuto più peggiora….
APR-DRONE 1 sett fa su tio
Siete riusciti a distruggere TUTTO quello che in altri cantoni sono primizie per le quali lorde di turisti, anche confederati, vengono per vivere certi ambienti. A Lugano dalla villa “castello di Trevano” in avanti solo SCEMPI. Poi vi chiedete perché si va a Ascona ?? Di questo passo pure chi pensa di venire a passare l’AVS in un futuro prossimo ci pensa 100 volte prima di fare un passo nel NULLA….
CHGordola 1 sett fa su tio
Ad Ascona è bello solo il borgo, il resto è come tutto il Ticino, una casa differente dall'altra senza un minimo di scopo o unità.
UtenteTio 1 sett fa su tio
bic66, il Cantone dovrebbe acquistare tutte le case, ville e villette edificate prima del 2030 o '40? Il patrimonio immobiliare del nostro Cantone è ben noto che si è un po' fermato agli anni che furono, poi arriva qualcuno con idee innovative e si deve fermare perché è visto come il diavolo, vedi torri della nuova Cornaredo, vedi Eden, ecc. ecc. ecc. ad esempio un quartiere tipo City Live ma anche altri, da noi sarà praticamente impossibile. Il mio motto è semplice "il terreno è mio e lo gestisco io" oppure c'è chi vuole imporre come gestirlo e cosa farne? Il discorso è semplice, costi vs. benefici, ma vedremo col Liceo Lugano, quanto sarebbe costato abbatterlo e rifarlo, invece di mantenerlo, sventrare tutto e ricostruire internamente?
Azteco 1 sett fa su tio
che scempio !
bic66 1 sett fa su tio
Speculatori e vandali. Oltre ad una totale insensibilità dei proprietari buona parte di colpa l’hanno i pianificatori e l’ufficio che tutela i beni culturali. Trenta appartamenti anonimi prenderanno il loro posto nella storia. Solo in ticino ( volutamente minuscolo) accadono certe cose.
NOTIZIE PIÙ LETTE