Immobili
Veicoli

LOCARNOIl Lago Maggiore è vicino al limite

25.07.22 - 19:16
Mancano 30 centimetri. E poi il Verbano non potrà più abbassarsi
tipress
Il Lago Maggiore è vicino al limite
Mancano 30 centimetri. E poi il Verbano non potrà più abbassarsi
Gli agricoltori piemontesi e lombardi chiedono di sfruttare «fino all'ultima goccia» possibile. E le Regioni sembrano volerli accontentare

VERBANIA/LOCARNO - Sette milioni di metri cubi in meno. In un giorno il Lago Maggiore ha perso l'equivalente di 14 miliardi di bottiglie da un litro, un lago nel lago che è scivolato a valle abbassando il livello delle acque di 23.6 centimetri sotto lo zero idrometrico. 

A dare l'allarme sono i media d'oltre confine, che segnalano come il Verbano sia sceso di 7 centimetri tra domenica e lunedì. Un numero apparentemente piccolo, ma che moltiplicato per la superficie del lago diventa un'immensità. Nella giornata di ieri il livello dell'acqua era a -16,2 centimetri.

Le conseguenze, riferisce la Stampa, sono già concrete. Sui traghetti tra Laveno e Verbania è scattato il limite dei 100 quintali a pieno carico (che di fatto preclude o quasi la via d'acqua ai mezzi pesanti). Le autorità italiane hanno fissato a meno 50 centimetri il limite oltre il quale il Maggiore non potrà più scendere, per ragioni tecniche: il volume "invasato", ossia quello disponibile sopra il livello del Ticino in uscita, è stimato in 58 milioni di metri cubi. 

 

Numeri che, scrive il quotidiano torinese, indicano una situazione di grande difficoltà. E la crisi riguarda anche il lago di Lugano, le cui acque arrivano nel Verbano tramite il fiume Tresa. A "prosciugare" i due bacini idrici sono i canali per l'irrigazione dei campi agricoli di Piemonte e Lombardia, e le due Regioni di confine sembrano intenzionate a sfruttare «fino all'ultima goccia disponibile» l'acqua del Verbano, come richiesto dalle associazioni degli agricoltori.

A monte le autorità cantonali e le aziende idroelettriche ticinesi hanno già fatto sapere che non sono disposte ad aprire i rubinetti: nelle dighe svizzere la percentuale di riempimento è la metà di quella abituale (30 per cento contro il 60 per cento). Salvo grandi piogge nei prossimi giorni, dunque, il livello del Verbano rischia di scendere ancora.  

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO