Immobili
Veicoli
Il lupo corre libero e i contadini insorgono

VALLEMAGGIAIl lupo corre libero e i contadini insorgono

01.05.22 - 20:32
Altro avvistamento del predatore nell'Alta Vallemaggia due giorni fa. Questa volta alle calcagna di un capriolo.
Imago
Il lupo corre libero e i contadini insorgono
Altro avvistamento del predatore nell'Alta Vallemaggia due giorni fa. Questa volta alle calcagna di un capriolo.
Non lontano da dove è stato girato il video, lo scorso martedì il lupo aveva ucciso diverse pecore, provocando la reazione degli allevatori che hanno deciso di protestare davanti a Palazzo delle Orsoline. L'UCT: «Abbattimento immediato».

CAMPO - Un capriolo che avanza guardingo. Si guarda in giro con fare circospetto. Poi lo scatto improvviso e impetuoso. Uno scatto fatto per aver salva la vita. Alle sue calcagna, infatti, appare un predatore. Molto probabilmente un lupo. Che gli dà la caccia. Il video, dalla durata di meno di un minuto, è stato girato da alcuni nostri lettori due giorni fa a Cimalmotto (Campo Vallemaggia). Non lontano da Cerentino, dove lo scorso 26 aprile - in zona Pedipiodi - sono state uccise diverse pecore.

Un ultimo caso di predazione - quello avvenuto martedì - che è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso (degli allevatori). E che ha convinto i proprietari del bestiame predato d'inscenare una protesta, scaricando le carcasse dei loro animali morti davanti a Palazzo delle Orsoline. «La misura è colma», aveva spiegato un adirato Armando Donati - presidente dell'Associazione per un Territorio senza Grandi Predatori - a Tio.ch / 20 minuti.

Una trovata macabra che però ben evidenza tutta l'esasperazione di un settore che si ritene un po' dimenticato dalla politica. «Non alleviamo bestie per essere risarciti», ci aveva confidato con rabbia il presidente della Federazione ticinese consorzi allevamento caprino e ovino Dante Pura. E intanto le predazioni continuano e il rapporto tra uomo e lupo nel nostro cantone è sempre più difficile. «Gli studi svolti finora in collaborazione con l’Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) ci indicano che in Ticino la convivenza tra lupo e contadini è molto complicata», aveva precisato il capo della Sezione dell'agricoltura Loris Ferrari.

«Situazione fuori controllo» - Nel frattempo poco fa è pure giunta una presa di posizione dell'Unione Contadini Ticinesi (l'UCT) che definisce ormai «fuori controllo la situazione dei lupi in Ticino, ricordando ancora una volta le predazioni di Cerentino e pure quella di Novazzano.

«Abbattimento immediato» - L'UCT, viste la gravità e il numero dei casi e la necessità di fare uscire al pascolo primaverile gli animali, chiede quindi alle Autorità cantonali di «attivare i dispositivi per l’abbattimento immediato e senza ulteriori tentennamenti di questi esemplari che si sono dimostrati pericolosi ed estremamente distruttivi. Insomma il lupo non è un problema solo per il capriolo in fuga...

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO