Immobili
Veicoli

CANTONE / ITALIAQuei tre mesi che si perdono passando il confine

01.02.22 - 23:01
La durata del certificato è differente tra Svizzera e Italia e diversi ticinesi lo hanno testato sulla propria pelle.
Ti-Press
Quei tre mesi che si perdono passando il confine
La durata del certificato è differente tra Svizzera e Italia e diversi ticinesi lo hanno testato sulla propria pelle.
Nove mesi qui. Sei nella vicina penisola: Le (più severe) regole italiane, hanno di fatto reso »non valido» il certificato di un 55enne, che in territorio elvetico sarebbe scaduto solo il 7 marzo.

CHIASSO - Brutta avventura per un ticinese che quest'oggi si è recato in Italia per fare compere e mangiarsi un boccone. L'uomo, infatti, è rimasto letteralmente a bocca asciutta a causa delle nuove misure in merito al green pass entrate in vigore oggi nella vicina Penisola.

Tre mesi di differenza - O più precisamente a causa della diversa durata del certificato che c'è tra la Svizzera e l'Italia. Nove mesi da noi. Sei mesi appena oltre confine. Tre mesi in meno che possono fare un'enorme differenza come ben testimonia la disavventura del 55enne ticinese. Il suo certificato - essendosi lui vaccinato nel giugno del 2021 - è infatti valido fino al prossimo 7 marzo in territorio elvetico, ma risulta già inesorabilmente scaduto in Italia. «Non mi hanno fatto entrare da nessuna parte. Non ho nemmeno potuto mangiare un panino al bar», si lamenta l'uomo inviandoci un'immagine della sua "certificazione non valida" (vedi foto). 

Incongruenze - Il nostro interlocutore non è stato il solo a dover fare i conti con un'incongruenza tra le regole nei due paesi confinanti che è forse passata un po' sotto-traccia. «Tanti svizzeri si sono trovati nella mia medesima condizione e sono arrabbiati neri perché oggi senza un green pass valido non si entra nemmeno nei negozi qui in Italia».

Insegnamento - Una disavventura, quella vissuta dal 55enne ticinese, che però permette di fare chiarezza su questo punto. In Italia il certificato - per chi ha una o due dosi - ha una validità di soli sei mesi, a differenza di quasi tutte le altre nazioni europee che hanno scelto d'intraprendere la via seguita anche dalla Svizzera. Chi invece ha completato il ciclo vaccinale - due dosi più il richiamo - potrebbe presto godere di un green pass "perenne", ovvero senza scadenza.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO