Cerca e trova immobili
A caccia di fondi per i giovani pattinatori

CHIASSOA caccia di fondi per i giovani pattinatori

01.12.21 - 07:00
Pista chiusa a causa di un grosso guasto. Costretti a elemosinare ghiaccio altrove. Ma c'è un costo.
Club Pattinaggio Chiasso
A caccia di fondi per i giovani pattinatori
Pista chiusa a causa di un grosso guasto. Costretti a elemosinare ghiaccio altrove. Ma c'è un costo.
L'appello in video dei ragazzi del Club pattinaggio Chiasso. La presidente Cinzia Jelmini: «Cerchiamo un sostegno. Servono circa 10.000 franchi».

CHIASSO - Un guasto tecnico che sta portando a una chiusura di diverse settimane. Almeno fino al 24 dicembre. Intanto i club sportivi che orbitano attorno alla pista di Chiasso sono costretti a elemosinare ghiaccio altrove. «È così – conferma Cinzia Jelmini, presidente del Club pattinaggio Chiasso. C'è stata una bella risposta da parte di altre società. Però tutto questo ha un costo. Piuttosto alto». 

La cifra complessiva per queste settimane fuori programma è stimata attorno ai 10.000 franchi. «E per questo è stata lanciata una raccolta fondi tramite la piattaforma I Believe In You. Le nostre ragazze e i nostri ragazzi hanno girato un simpatico video per promuovere l'iniziativa. Anche curling e hockey stanno cercando delle soluzioni. Non abbiamo voluto passare dalle istituzioni. Prima di tutto per una questione di tempistica burocratica. E poi perché il Comune di Chiasso è sempre stato gentile con noi, concedendoci il ghiaccio gratuitamente. Siamo consapevoli che già per riparare questo guasto, legato alla perdita di CO2 da alcuni tubi, dovrà sostenere una grossa spesa. Sarebbe stato ingeneroso infierire. Il nostro? Le pattinatrici e i pattinatori sono abituati a cadere e a rialzarsi. Non molliamo». 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE