Immobili
Veicoli

MELANOIn scena in Ticino il concorso internazionale per idrovolanti telecomandati

15.09.21 - 09:32
La 62esima edizione si è svolta a Melano lo scorso fine settimana.
F.Albonico/GAL
MELANO
15.09.21 - 09:32
In scena in Ticino il concorso internazionale per idrovolanti telecomandati
La 62esima edizione si è svolta a Melano lo scorso fine settimana.
Presenti alla competizione piloti da tutta Europa.

MELANO - Idrovolanti in miniatura nel weekend ticinese. Si è infatti svolta a Melano la 62esima edizione del concorso internazionale per idrovolanti telecomandati. Incoronati due nuovi campioni: David Kyjovsky dalla Repubblica Ceca e Sepp Stredele dalla Germania. 

Trenta i piloti in gara - Grazie a condizioni meteorologiche stabili e perfette, scrive in una nota il Gruppo Aeromodellisti Lugano, la due giorni che il Gruppo Aeromodellisti Lugano (GAL) ha organizzato sulle rive del Ceresio è stata un grande successo: oltre trenta piloti, provenienti da Svizzera, Italia, Francia, Germania e Repubblica Ceca hanno dato vita ad un concorso emozionante ed estremamente serrato in entrambe le categorie di gara.

I migliori - A spuntarla nella competizione riservata agli idromodelli acrobatici, dopo un lungo testa-a-testa, è stato il pilota di Praga David Kyjovsky che ha battuto, seppur con uno scarto minimo (6 millesimi) il giovane pluricampione tedesco Raphael Prüfer e relegato al terzo posto una vera leggenda del volo "idro", il bavarese Ludwig Stork. I portacolori del GAL si sono difesi con onore: con Fabrizio Albonico (il vincitore dello scorso anno) assente per motivi famigliari, i luganesi hanno chiuso rispettivamente in quinta posizione con il veterano Renato Buzzi, in decima con Elvio Garganigo e in undicesima il giovane Ruben Alvarez, vera promessa della categoria.

Come i grandi - Tra le riproduzioni, quella che i giudici internazionali hanno considerato essere la migliore è stata quella presentata dal tedesco Josef "Sepp" Stredele: una fedele ricostruzione della gigantesca nave volante "Short S-25 Sunderland". Quinto dopo la valutazione statica (che aggiudica i punti in funzione della fedeltà di scala rispetto all'originale sulla base di trittici e disegni), Stredele ha potuto vincere due delle tre manches e intascare così la sua prima affermazione al concorso del GAL. Alle sue spalle altri due concorrenti provenienti dalla Germania: Georg Thanner e Günter Hückl, entrambi già vittoriosi a Lugano. Purtroppo nessun ticinese era al via di questa categoria.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO