Non è vero che le donne fanno più incidenti
tipress
Un incidente sul piano di Magadino (foto d'archivio)
CANTONE
08.03.2021 - 10:100
Aggiornamento : 13:31

Non è vero che le donne fanno più incidenti

In Ticino l'anno scorso sono stati 1036 i sinistri stradali "al femminile". Quelli causati da uomini oltre il doppio

Uno studio del Tcs sfata il mito del "pericolo costante". Gli uomini responsabili dell'80 per cento dei comportamenti pericolosi, in Svizzera

BERNA - È l'8 marzo e il Tcs ha deciso di fare gli auguri a tutte le automobiliste con una statistica di buon auspicio. «Donna al volante, pericolo costante» dice l'adagio, ma i dati sugli incidenti stradali in Svizzera negli ultimi dodici mesi dicono l'esatto contrario. 

«Stando a uno stereotipo assai diffuso, le donne guiderebbero meno bene degli uomini e di conseguenza sarebbero coinvolte maggiormente in incidenti stradali» ricorda il Touring Club in un comunicato odierno. Analizzando le statistiche Adams e la banca dati dell'Ustra, tuttavia, emerge una realtà ben differente. »Contrariamente agli stereotipi, rispetto agli uomini, le donne sono meno sovente all’origine di incidenti» sottolinea il portavoce del Tcs Laurent Pignot. 

Dati alla mano, nel 2019 le donne sono state riconosciute responsabili di un quarto degli incidenti sulle strade svizzere. Ossia di 13 915 casi su 53 528 totali. I conducenti maschi invece hanno causato 34 665 sinistri (mentre in 4 948 casi non è stato possibile identificare i responsabili). 

Dando un occhio alle statistiche cantonali, il trend è confermato ovunque. In Ticino le donne hanno causato 1036 incidenti contro i 2 369 degli uomini, meno della metà. A Zurigo 3 958 contro 9995. A Berna 1549 contro 3650. Nei Grigioni 490 contro 1 577.  

I "maschietti" inoltre hanno il primato di disattenzione, guida in stato di ebbrezza ed eccesso di velocità. Questi motivi gravi hanno causato il ritiro di 79 922 patenti nel 2019, ebbene l'80,6 per cento dei conducenti interessati erano uomini, e solo il 19,3 per cento donne. Le cattive guidatrici sono per la maggior parte giovani tra i 25 e i 29 anni (1886 patenti ritirate), seguite dalle 20-24enni (1737) e dalle 30-34enni (1575). Le stesse fasce d'età registrano dei picchi anche tra gli uomini. 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-05 12:23:20 | 91.208.130.86