Ti-Press
LUGANO
23.01.2021 - 12:040

Gestione aeroporto di Lugano-Agno: «Tutto a posto con i gruppi interessati?»

Quattro consiglieri comunali di Lugano preoccupati della situazione inviano un'interpellanza urgente in Municipio.

LUGANO - Tutto tace da Lugano-Airport. E questo silenzio preoccupa, e non poco, quattro consiglieri comunali di Lugano - Morena Ferrari Gamba (prima firmataria), Laura Méar, Urs Lüchinger e Jacques Ducry - che hanno deciso d'inviare un'interpellanza urgente in Municipio.

I quattro interpellanti si riferiscono alle sette cordate - Amici dell’aeroporto, Marending-Artioli and Partner, H24 SA, Moov Airways AG, Northern Lights AG, SKN Haryana City Gas Distribution Pvt. Ltd e Team LUG - che si erano interessate a riprendere la gestione delle attività dell’aeroporto.

Le offerte dei sette gruppi d'investitori, sul banco del Municipio dallo scorso 13 novembre, dovevano essere valutate per progettualità, solidità finanziaria, competenze tecniche e operative per arrivare infine a designare il gruppo vincitore. Ma c'era un requisito imprescindibile da rispettare. Ovvero quello di depositare 10 milioni di franchi con le relative dichiarazioni dei beneficiari economici e l’origine dei fondi bloccati entro e non oltre il termine del 18 dicembre.

Ed è proprio su questo punto che i quattro consiglieri comunali vogliono vederci chiaro. «Dai media apprendiamo - scrivono - che i termini di deposito e la relativa dichiarazione, richiesta pregiudiziale, non siano state soddisfatte da tutti i gruppi finalisti nei termini previsti dal concorso». Per questo motivo i quattro chiedono se «tutti i Gruppi finalisti hanno depositato i 10 milioni e le garanzie necessarie entro i termini prescritti» e in caso negativo «chi non l'ha fatto» e «per quali ragioni». Vista «l'importanza della questione», i quattro interpellanti chiedono che le risposte vengano già fornite «all'inizio ella prossima seduta del Consiglio Comunale prevista per lunedì 8 febbraio».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 2 mesi fa su tio
Bisognerebbe capire se chi è stato incaricato delle trattative sia in grado di farlo e ne abbia le competenze. Delegare le responsabilità di questo livello della città ad altri è stata una mossa per deresponsabilizzarsi?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-13 01:16:13 | 91.208.130.86