DT
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
2 ore
In Ticino è come se fosse morto un piccolo paese
Il Covid ha creato un "buco" nelle statistiche demografiche: 857 decessi in più in un anno.
BELLINZONA
2 ore
Altra lite tra giovani, un ragazzo finisce in ospedale
Spunta anche una mazza. L'accusa principale ipotizzata sarebbe quella di tentato omicidio
CANTONE
4 ore
Anche oggi non si parla di “ecomafia”
Ancora "rimandata" l'interpellanza di Pronzini sui presunti inquinamenti a opera della Silo & Beton Melezza SA
CANTONE
4 ore
«Aprire le terrazze? Creerebbe tensioni»
Massimo Suter deluso dalla decisione del Consiglio Federale. E anche dalla prospettiva di una riapertura "a metà"
CANTONE
5 ore
Affitti abusivi: «Il Parlamento ha perso un'occasione»
L'ASI punta il dito contro il Granconsiglio, dopo la bocciatura dell'iniziativa popolare. E guarda alle urne
CONFINE
6 ore
Vaccinazione di massa a Viggiù: «Prima i frontalieri»
L'intera popolazione del Comune, che dal 16 febbraio si trova in zona rossa, sarà sottoposta al vaccino anti-Covid.
CANTONE
6 ore
«Non vogliamo una Pasqua come quella del 2020»
Norman Gobbi, presidente del Consiglio di Stato ticinese, ospite di Piazza Ticino. Guarda il video.
CANTONE
6 ore
100'000 franchi dal Cantone per gli ex dipendenti dell'aeroporto
Il Gran Consiglio ha votato il contributo a fondo perso che sarà gestito dalla Città per allestire il piano sociale
CANTONE
7 ore
Già più di mille over-75 hanno riservato la vaccinazione
Partenza razzo per la procedura d'iscrizione online lanciata ieri e valida per il nuovo centro cantonale di Giubiasco.
CANTONE
8 ore
Berna ha deciso: la reazione di Norman Gobbi
Il presidente del Consiglio di Stato ticinese ora live su piazzaticino.ch. Guarda la diretta video.
CANTONE
8 ore
Decreto d'abbandono nei confronti di don Chiappini
Si chiude così l'indagine attorno alla vicenda della donna che viveva nell'abitazione del prete luganese
CANTONE
8 ore
La pernice bianca è salva
Il Gran Consiglio ha dato sostegno all'iniziativa che chiedeva di vietarne la caccia in Ticino
CANTONE
19.01.2021 - 14:110

Troppe polveri fini nei cieli del Mendrisiotto

Ieri le concentrazioni hanno abbondantemente superato la soglia d'informazione alla popolazione.

La situazione dovrebbe migliorare solo da giovedì. Il DT raccomanda di mettere in atto alcune misure.

BELLINZONA - Negli scorsi giorni la qualità dell’aria nel Sottoceneri è stata determinata da condizioni meteorologiche caratterizzate dall’alta pressione, con un conseguente aumento graduale delle concentrazioni di polveri fini (PM10) nell’aria.  

In particolare nel Mendrisiotto le concentrazioni medie giornaliere di questo inquinante hanno superato ieri la soglia d’informazione alla popolazione, fissata a 75 µg/m3 dal Decreto esecutivo concernente le misure d’urgenza in caso d’inquinamento atmosferico acuto. Infatti, a Mendrisio e a Chiasso la media giornaliera è stata di 96 µg/m3.  

Le previsioni meteorologiche lasciano presupporre anche per le giornate di oggi e domani delle concentrazioni medie giornaliere superiori alla soglia d’informazione. In seguito a partire da giovedì sono previste delle precipitazioni che dovrebbero riportare le medie giornaliere al di sotto del limite di 50 µg/m3 stabilito dall’ordinanza federale contro l’inquinamento atmosferico (OIAt).  

Sulla base di queste considerazioni, il Dipartimento del territorio raccomanda pertanto alla popolazione alcune misure atte a diminuire le emissioni di PM10.    

Energia e riscaldamento - Regolando le temperature in casa (circa 18°C nelle stanze da letto e tra 19°C e 21°C nelle altre stanze) è possibile dare un contributo alla diminuzione delle emissioni di PM10. Il riferimento va in particolare a quelle situazioni in cui gli impianti di riscaldamento centralizzati sono alimentati con olio combustibile oppure legna.  

Per quanto riguarda gli impianti a legna, di fondamentale importanza per la riduzione delle emissioni è l’utilizzo di legna secca, così come una gestione corretta del focolare, utilizzando il metodo dell’accensione dall’alto. In caso di impianti secondari (come ad esempio stufe e caminetti) si può contribuire a migliorare la qualità dell’aria rinunciando al loro utilizzo, o perlomeno limitandone l’uso.    

Veicolo motorizzato privato - L’auto è talvolta sostituibile con spostamenti a piedi o in bicicletta. Se è necessario utilizzare il mezzo privato, uno stile di guida moderato aiuta a ridurre le particelle prodotte dall’abrasione dei freni, così come il risollevamento delle polveri dalla carreggiata.  

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Nmemo 1 mese fa su tio
Un buon impianto di riscaldamento a gasolio ha un’emissione misurata di 5 mg/Nmc CO2 (valore limite 80 mg/Nmc CO2). Per un camino a legna il valore limite è di 4’000 mg/Nmc CO2: in tale evenienza non è visibile alcun pennacchio di fumo. Per un camino a legna mal gestito con emissione visibile di pennacchio di fumo, la quantità di CO2 è mediamente di 9’000 mg/Nmc CO2. Certe pizzerie all’accensione possono raggiungere valori di 25'000 mg/Nmc CO2 . Il carico di polveri fini sono proporzionali all’emissione di CO2 per gli impianti di riscaldamento. A queste si aggiungono le immissioni del traffico motorizzato e le polveri comuni sollevate, compreso il pulviscolo del sale antigelo. Per il dipartimento diretto da leghisti da 25 anni, non è mai stato il caso d’intervenire con misure di contravvenzione: dopo 15 minuti di infrazione rilevata, come avviene da decenni nel Canton Zurigo. Il mago di turno di via monte Boglia ha sempre sostenuto che imporre misure di risanamento toccando il portamonete alla gente, non porta consensi elettorali. Animo, il problema si risolverà naturalmente con la pioggia dei prossimi giorni.
Nmemo 1 mese fa su tio
@Nmemo Errata corrige: le emissioni per la combustione di legna va intesa per valori di … mg/Nm3 di CO al 13% di O2.
Nmemo 1 mese fa su tio
@Nmemo Errata corrige: le emissioni per la combustione di legna va intesa per valori di … mg/Nm3 di CO al 13% di O2.
Diablo 1 mese fa su tio
SI chiede alla popolazione locale, completamente in balia del traffico da sud la mattina e da nord la sera...di rinunciare all auto dopo che questi pagano regolari imposte di circolazione: caro Dipartimento del Territorio..hai presente che forma ha l'India ?!
Antony 1 mese fa su tio
In CH muoiono oltre 4.300 persone per le polveri fini ogni anno. Non ci si è mai preoccupati di imporre misure incisive come invece fatto per il COVID. Mi piacerebbe saperne le ragioni. https://www.eea.europa.eu/it/pressroom/newsreleases/molti-cittadini-europei-sono-ancora/morti-premature-attribuibili-allinquinamento-atmosferico
MrBlack 1 mese fa su tio
@Antony Perché non intasano gli ospedali. Solita domanda e solita risposta.
Nmemo 1 mese fa su tio
La solita solfa, "remenata" dal dipartimento senza interventi volti a cambiare qualcosa, da 25 anni.
kenobi 1 mese fa su tio
anche se speniamo tutto è dal Italia che entra basta guardare anche il sito italiano sull inquinamento per rendersi conto il mendrisiotto centra poco sono auto frontalieri e citta come milano e dintorni che ci immerdano
Booble63 1 mese fa su tio
@kenobi Penso che se cadesse un meteorite su Bellinzona per te sarebbe sempre colpa di taglian.. quando lo sanno anche i paracarri che le polveri sottili sono di origine prevalente locale. Perché? Tutto concentrato sui fondovalle, troppi riscaldamenti a olio , mezzi pesanti di imprese locali e mezzi da cantiere che nemmeno iel terzo mondo sono ancora in circolazione.. altroché Saurer club. Lotta a noi ticinesi che perché la colpa è degli azzurri.. non fanno nulla, anzi.. si scaldano davanti al caminetto fumante.
negang 1 mese fa su tio
Si e si vedeva a occhio !!! Aria ferma, umidita' alta nei bassi strati, ovvio. Ma per non avere polveri secondo me non basta andare tutti a piedi, si dovrebbe anche spegnere i riscaldamenti e non avere nessu nmezzo su ruote che sollevi polvere mentre si muove. Un po' una utopia. Anche se tutti i veicoli fossero elettrici rimarrebbe sempre il rotolamento dei pneumatici. Oggi era gia' molto meglio, niete nebbiolina. Da domani sera pioggia quindi si dovrebbe pulire il tutto.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-24 23:46:47 | 91.208.130.86