Immobili
Veicoli

TICINO / SVIZZERALa scorsa notte è stata la più fredda dell'anno

31.12.20 - 19:24
Il termometro è sceso al livello record del 2020 al sud delle Alpi e in Engadina
TiPress
TICINO / SVIZZERA
31.12.20 - 19:24
La scorsa notte è stata la più fredda dell'anno
Il termometro è sceso al livello record del 2020 al sud delle Alpi e in Engadina

LUGANO - La scorsa notte è stata la più fredda dell'anno al sud delle Alpi e in Engadina. Il termometro è sceso fino a -11,2 gradi sul Piano di Magadino e addirittura fino a -24 a Samedan (nei Grigioni), il valore più basso osservato in Svizzera nel 2020.

È quanto comunica MeteoSvizzera con un tweet odierno, precisando che era da otto anni che sul Piano di Magadino la colonnina di mercurio non si avventurava a temperature tanto gelide. Per quanto riguarda il caldo, a livello elvetico i 36,5 gradi toccati a Basilea sono invece stati il picco massimo raggiunto nel corso dell'anno che si avvia alla conclusione.

In una breve panoramica sul 2020, l'ufficio federale ricorda che, in termini di precipitazioni, i maggiori quantitativi sono scesi in Val Maggia (1500-2000 millimetri), i minori nel Vallese centrale (545). Il Ticino centrale e meridionale, così come le montagne nel sud del Vallese, sono state le zone più baciate dal sole (oltre 2300 ore), che invece ha evitato la Sernftal nel canton Glarona (1280).

Per quanto riguarda il vento, la raffica più potente è stata registrata alla stazione di misurazione del Gütsch, sopra Andermatt (UR), a quasi 200 chilometri orari. In pianura, Eolo si è fatto sentire in particolar modo nel canton Berna, più precisamente a Thun (122 km/h).

Nel complesso, come già segnalato da MeteoSvizzera una decina di giorni fa, il 2020 è stato un anno quasi caldo come quello da record del 2018. Un inverno da primato è stato seguito da una primavera mite e da un'estate con due ondate di calore, pur se moderate.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO