keystone
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
25 min
Con la bici sul marciapiede, dall'avvertimento alla multa
Sono 243 i conducenti di bici, monopattini e ciclomotori elettrici fermati nel corso della campagna "Marcia-a-piedi"
CANTONE
33 min
Occhi puntati sulle mafie... in Ticino
Presentato l'Osservatorio ticinese sulla criminalità organizzata, attivo in seno all'Università della Svizzera italiana
URI / CANTONE
1 ora
Auto in panne al San Gottardo: code per 12 km al portale nord
Per chi viaggia verso il Ticino si stimano ritardi fino a due ore.
BELLINZONA
1 ora
Ecco come riparte la stagione del Bagno pubblico
Orari, piano di protezione, affluenza massima e mascherine: tutto ciò che c'è da sapere prima di tuffarsi in piscina.
CANTONE
2 ore
Ciclisti in Verzasca: «Attenzione alle gallerie»
In nome della sicurezza è stato affisso uno striscione che ricorda l'obbligo di luci all'interno dei tunnel
CANTONE
2 ore
Aereo caduto nel lago, terminate le operazioni di recupero
Il velivolo, decollato da Locarno lo scorso febbraio, era precipitato nei pressi di Staad, Canton San Gallo.
CANTONE
3 ore
Riposizionamento delle regioni periferiche: sostegno del Governo
Il Consiglio di Stato ha deciso di sostenere l’Ente Regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e Valli (ERS-BV)
CANTONE
4 ore
Da questa notte non si hanno notizie di Jona
La polizia ha diramato un avviso di scomparsa per il 17enne di Morbio Inferiore
LOCARNO
5 ore
Contributo comunale per l’acquisto di e-bike agli sgoccioli
Una volta esaurito il fondo bisognerà attendere il 2022 per una nuova richiesta
CANTONE
6 ore
In Ticino 31 nuovi positivi e zero decessi
Bilancio dei ricoverati ancora in discesa, con 3 ammessi e 8 dimissioni.
CANTONE
8 ore
«Over 50? Il 60% del salario lo può pagare lo Stato»
La ricetta di due granconsiglieri PPD per fare uscire i lavoratori esperti dall’assistenza. Governo finora in silenzio.
CANTONE
10 ore
L'allarme: «Non toccate quegli uccellini»
La storia di un 67enne di Sementina, che ha adottato tre ghiandaie, fa discutere. Casi simili sono frequenti.
SORENGO
21 ore
La Franklin University sta crescendo
È arrivata a tetto la costruzione dell'ampliamento soprannominato “Fase 3”
BELLINZONA
21 ore
L'ex docente beccato con video pedo-pornografici
Nuovi guai per il professore del Liceo licenziato nel 2017. L'ex allieva: «Invitava a fare sesso nello sgabuzzino»
CANTONE
28.12.2020 - 12:010
Aggiornamento : 13:46

In Ticino 17 mila dosi a gennaio

La vaccinazione contro il Coronavirus in Ticino inizierà lunedì 4 gennaio.

I residenti e il personale delle case per anziani, in accordo con la strategia nazionale della Confederazione, saranno i primi a ricevere il vaccino.

Dopo l’omologazione da parte di Swissmedic sabato 19 dicembre del vaccino di Biontech/Pfizer, l’Ufficio federale della salute pubblica ha provveduto dapprima ad aggiornare la strategia di vaccinazione e in seguito a pubblicare le raccomandazioni di vaccinazione che dettagliano in particolare i gruppi che hanno prioritariamente accesso al vaccino.

Circa 100 mila dosi due volte al mese - Come noto, la Svizzera ha prenotato a questa azienda farmaceutica 3 milioni di dosi di vaccino. Questa fornitura avviene nel corso di mesi e secondo le disponibilità della stessa Biontech/Pfizer, in ragione di circa 100'000 dosi per fornitura a livello nazionale, a regime di principio due volte al mese. La farmacia dell’esercito immagazzina le dosi e le ridistribuisce ai Cantoni, secondo una chiave di riparto che tiene in conto sia del numero di abitanti sia dei parametri definiti dalla strategia di vaccinazione.

In Ticino 17 mila dosi a gennaio - Il Dipartimento della sanità e della socialità informa che nel corso del mese di gennaio il Ticino riceverà tre forniture di vaccino, per un totale di circa 17'000 dosi. Ciò significa che da lunedì 4 gennaio, in concomitanza con l’inizio della campagna di vaccinazione in tutta la Confederazione, si potrà cominciare la vaccinazione nelle case per anziani, con la somministrazione della prima dose ai residenti e al personale.

Si raccoglieranno i consensi - Negli scorsi giorni l’Ufficio del farmacista cantonale e del medico cantonale, d’intesa con Adicasi, hanno informato le direzioni delle case. Queste sono state incaricate di informare a loro volta i residenti e le loro famiglie, in particolare con lo scopo di trasmettere le informazioni sulla vaccinazione preparate dall’UFSP (www.ufsp-coronavirus.ch/vaccinazione) e raccogliere il consenso di chi intende sottoporsi alla vaccinazione.

Questa procedura di informazione è centrale per garantire l’accesso consapevole alla vaccinazione per la popolazione. Al contempo, permetterà ai servizi cantonali di conoscere nei prossimi giorni il numero di dosi necessarie a soddisfare questa prima richiesta.

La logistica - Dal punto di vista logistico, il Consiglio di Stato ha dato mandato all’Ufficio del farmacista cantonale di sottoscrivere i contratti con le ditte che garantiranno la conservazione, il riconfezionamento e la distribuzione dei vaccini in Ticino. Questa soluzione è stata adottata da diversi altri cantoni. Le stesse ditte garantiranno pure lo stoccaggio nel Cantone alle temperature previste dal produttore, cioè a -70 gradi. Questa soluzione garantisce un margine di manovra ideale quanto all’impiego del vaccino, che dal momento in cui viene tolto da queste rigide temperature esige di essere utilizzato nel giro di cinque giorni.

Saranno usati subito - La conservazione in Ticino consente di guadagnare un giorno nella ridistribuzione sul territorio. I vaccini forniti dalla Confederazione saranno comunque utilizzati subito, a mano a mano che giungeranno in Ticino.

I costi - Dal profilo informatico, la Confederazione si è assunta i costi dello sviluppo della soluzione per gestire la vaccinazione, mentre i Cantoni devono assumersi i costi locali di gestione del sistema informatico. Il Governo ha pertanto incaricato il Centro sistemi informativi (CSI) del Dipartimento delle finanze e dell’economia di concludere i contratti con le ditte indicate dalla Confederazione per l’implementazione dei software atti a supportare i principali processi, cioè in particolare la gestione dei dati dei cittadini interessati, dei centri di vaccinazione, degli stock di vaccino, delle riservazioni, della fatturazione e della produzione di certificati di vaccinazione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 4 mesi fa su tio
Arriverà prima la seconda pandemia della spagnola che il vaccino per alcuni!
pillola rossa 4 mesi fa su tio
"corvelva lasciati soli"
F/A-19 4 mesi fa su tio
Due medici su dieci in Italia sono contrari, Macron è contrario ed in Francia si può stare tranquilli circa la non obbligatorietà a farsi iniettare qualcosa di cui gli effetti collaterali possono essere anche gravissimi, fino alla morte. Questo COVID colpisce lo 0, della popolazione, non capisco perché va vaccinato il mondo intero. Continuo poi a non conoscere nessuno che è morto di COVID dall’inizio della pandemia, e si che di persone ne conosco tantissime e per il mio lavoro ho giornalmente molte riunioni e vivi in mezzo alla gente, tra l’altro sovente non vedo quel gran rispetto per mascherina e disinfettante eppure niente, il COVID non so cosa sia.
traluk 4 mesi fa su tio
Non capisco solo una cosa , quei 100 e passa che si sono infettati ieri erano gli amici di quelli dell'altro ieri o parenti di quelli di 3 giorni fa , magari colleghi di quelli di 4 ! o solo conoscenti di quelli di 5 giorni fa o se la pigliano un po' qua un po' là..
seo56 4 mesi fa su tio
La mia la cedo!!
Volpino. 4 mesi fa su tio
Hmm, sempre peggio ma purtroppo nessun lockdown in vista. Adesso abbiamo la scelta se vaccinarsi con la tecnologia di Pfizer e Moderna che hackerano il software della vita dando le istruzioni come produrre la proteina oppure se iniettarsi un adenovirus di scimpanzé prodotto da AstraZeneca. Mi viene per forza in mente il distopico film di fantascienza il pianeta delle scimmie. Koba: Scimmia non uccide scimmia. Cesare: Tu non sei scimmia. Nel 2026 la popolazione umana del pianeta Terra è stata decimata a causa dell'espandersi del virus, progettato per curare gli umani, ma rivelatosi mortale per l'uomo e capace di aumentare l'intelligenza delle scimmie. Ma in quanto esseri umani cosa ci distingue dagli animali noi che ci consideriamo intellettivamente superiori, la ragione o la specie?
Zuma 4 mesi fa su tio
La mia dose la regalo volentieri !!!!
MrBlack 4 mesi fa su tio
@Zuma Mettiti in coda...la mia l’ho già offerta settimana scorsa ;-))))
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-12 16:04:20 | 91.208.130.85