TiPress
+9
ULTIME NOTIZIE Ticino
CHIASSO
2 ore
Almeno 500 franchi per favorire le nascite
Lo chiede in una mozione Giorgio Fonio ed altri firmatari.
GRONO (GR)
2 ore
Dalla bollente Grono alla gelida La Brévine
Torna l'appuntamento con il progetto climatico-sportivo-benefico Temperature in sella.
FAIDO
3 ore
Rinviata l'ottava edizione di "Al nos mangee…"
Nessuna rivisitazione, quest'anno, della Spampezia.
CANTONE
3 ore
Altre 46 persone positive al Covid-19, c'è anche un decesso
Nelle ultime 24 ore a causa del virus è stata ospedalizzata una persona, sette invece hanno potuto far rientro a casa.
FOTO E VIDEO
BIASCA
5 ore
Fiamme in un appartamento, una persona leggermente intossicata
L'incendio si è sviluppato in una palazzina di via Croce a Biasca.
CANTONE / CONFINE
20 ore
Baby gang italo-ticinese: in otto davanti al giudice
I ragazzini sono accusati di persecuzioni e bullismo.
CANTONE
1 gior
Contro "mini-esodo", prime code al Gottardo
Al portale sud della galleria autostradale ci sono almeno alcuni chilometri di colonna.
LUGANO
1 gior
La nostra lingua s'impoverisce, per fortuna che esiste Dante
L'intramontabile grandezza di Dante Alighieri viene celebrata nel 700esimo dalla sua morte
BELLINZONA
1 gior
Una mozione per rafforzare il coinvolgimento dei quartieri
Il Gruppo Unità di Sinistra chiede d'istituire un bilancio partecipativo anche a Bellinzona
CONFINE
1 gior
Festa di compleanno nei boschi di Gaggiolo
Dieci persone sono state sanzionate per violazione delle norme anti-covid.
CANTONE
1 gior
Sette ricoveri e undici dimissioni negli ospedali ticinesi
Nelle ultime 24 ore i contagi notificati all'Ufficio del Medico cantonale sono stati 74. Zero i decessi.
CANTONE
1 gior
Un weekend... autunnale
Dopo il freddo di settimana scorsa e il caldo di quella precedente, ecco la pioggia.
CANTONE
1 gior
Reati finanziari: prosciolto un agente
L'ispettore di polizia era accusato di favoreggiamento, abuso di autorità e violazione del segreto d'ufficio
LUGANO
14.09.2020 - 11:230
Aggiornamento : 15:23

I futuri medici da oggi studiano in Ticino

Al via oggi il Master triennale USI. «Fertilizzeranno i nostri reparti con il loro contributo umano e scientifico»

LUGANO - Studiare Medicina in Ticino è realtà. Da questa mattina 48 studenti e studentesse hanno iniziato il Master dell'USI della durata di tre anni. Con l'inizio dell’anno accademico 2020-2021 ha preso il via uno dei progetti accademici più attesi per la Svizzera italiana.

Il primo giorno dei 48 - che hanno ottenuto il Bachelor principalmente al Politecnico di Zurigo (ETH) e all'Università di Basilea - ha avuto luogo "extra muros" presso il Centro Sportivo Nazionale della Gioventù a Tenero (CST). Lì sono previste alcune attività di team building, corsi di comunicazione con i pazienti e altre attività introduttive. Giovedì raggiungeranno il nuovo Campus Est a Lugano, dove proseguiranno con uno speciale programma di avviamento al Master che, sull’arco di due settimane, li vedrà impegnati sia con i primi corsi tra cui quelli interprofessionali con gli studenti d'infermieristica della SUPSI, sia con attività che li porteranno a conoscere da vicino il sistema sanitario cantonale. Ci saranno anche lezioni di lingua italiana, fondamentali per la comunicazione con il paziente sul territorio.

Il Master in Medicina è stato inaugurato questa mattina. Il consigliere di Stato Manuele Bertoli ha espresso soddisfazione: «Il fatto di associare il nostro sistema ospedaliero a una facoltà universitaria è un’ottima garanzia per poter disporre della medicina di punta al servizio dell’intera comunità e per richiamare in Ticino specialisti di grande spessore, al contempo medici e professori universitari». Luigi Mariani, membro del Consiglio di amministrazione dell’EOC, ha lodato «i giovani cervelli, motori del cambiamento, dell'innovazione e del progresso» che «fertilizzeranno i nostri reparti clinici con il loro contributo umano e scientifico». I 48 studenti che hanno iniziato oggi il Master hanno ricevuto il ringraziamento del rettore dell'USI Boas Erez: «Da quanto ho potuto osservare, emerge una grande voglia di fare e d'impegnarsi; ho l’impressione che da loro potremo imparare molto».

Ad accompagnare gli studenti del Master sull’arco dei prossimi tre anni vi saranno 20 professori di ruolo, tra cui nove professori medici EOC che – in base all’accordo tra l’USI e l’Ente – sono impegnati a tempo parziale nella formazione. Oltre a questi, la Facoltà di scienze biomediche dell’USI dispone di 50 medici con titolo accademico che collaborano nell’insegnamento. Inoltre, 25 medici seguiranno gli studenti nella pratica "al letto del paziente" negli ospedali e nelle cliniche e almeno 25 medici di famiglia saranno coinvolti nella formazione a partire dal quarto semestre (secondo anno). 

La cadenza settimanale dei corsi si alterna fra teoria e pratica, con 8 ore dedicate alla prima (e altre due ore per temi a scelta), 2 giorni dedicati alla formazione al letto del paziente, che includono la redazione del proprio portfolio di casi clinici, e 4 ore di discussioni sugli stessi e di esercizi pratici legati agli argomenti trattati nella formazione al letto del paziente o nell’ambito dei corsi. Infine, vi sono 2 mezze giornate dedicate allo studio individuale.

Il Master

Il Master in Medicina dell’USI si svolge su un periodo di tre anni ed è basato su un modello formativo integrato che permette di raggiungere gli obiettivi del nuovo standard di formazione svizzero, riassunti con la sigla PROFILES, un acronimo che sta per Principal Relevant Objectives and Framework for Integrative Learning and Education in Switzerland. Questi obiettivi – che saranno adottati in tutta la Svizzera ma che per il momento solo l’USI offre – implicano formazioni trasversali lungo tutta la durata del Master, con ad esempio situazioni cliniche, insegnamenti di salute pubblica e approfondimenti nel campo dell’etica. Il Master è concepito per collegare le discipline e promuovere anche nuovi metodi di apprendimento e, più globalmente, un livello più elevato di formazione medica. Il curriculum del Master vedrà gli studenti sia in classe per seguire i corsi teorici sia nelle cliniche e ospedali del Cantone per la pratica al letto del paziente. Il programma degli studi prevede anche la possibilità di ‘personalizzare’ il proprio curriculum, con l’offerta di corsi opzionali e la scelta di casi clinici da seguire e approfondire. Inoltre, la ricerca è completamente integrata nei moduli formativi e gli studenti avranno la possibilità di esplorarla ulteriormente nel proprio lavoro di tesi. Infine, nel terzo anno gli studenti che lo vorranno potranno avviare un percorso di dottorato di ricerca. 

TiPress
Guarda tutte le 13 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-11 14:03:42 | 91.208.130.85