Ti-Press (Francesca Agosta)
+29
CANTONE
06.06.2020 - 21:420
Aggiornamento : 07.06.2020 - 08:26

Ripartono le funivie, ma sono gli zoo a fare il boom di visitatori

Dallo zoo di Zurigo a quello di Magliaso, lunghe file all'entrata nel primo weekend di riapertura

LUGANO - Da oggi, sabato 6 giugno, sono di nuovo riaperti, tra le altre cose, i campeggi, gli impianti di risalita, le ferrovie di montagna e gli zoo. Alcuni luoghi hanno aperto solo parzialmente, mentre altri hanno optato per ingressi scaglionati e un limite massimo di viaggiatori, al fine di rispettare le raccomandazioni emanate da Berna. 

Ad esempio la ferrovia a cremagliera che da Alpnachstad sale sul Pilatus può contenere al massimo sei persone invece di otto. Ridotto anche il numero di passeggeri della funicolare del Monte Brè: da 25 a 15. 

Tuttavia questa mattina gli svizzeri erano impazienti di riappropriarsi di alcuni luoghi d'interesse, tanto da creare lunghe code. Ad esempio lo Zoo di Zurigo è stato tra le attrazioni più gettonate della giornata, come dimostra la foto di un lettore che ha immortalato una lunga fila di persone in attesa di vedere elefanti e tigri. 

In Ticino tuttavia, probabilmente a causa del tempo incerto, le funicolari non sono state prese d'assalto (vedi foto). Ma lo Zoo di Magliaso ha comunque attratto numerosi visitatori, soprattutto le famiglie. 

Lettore 20 Minuten
Guarda tutte le 33 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-26 01:34:24 | 91.208.130.85