tipress (archivio)
CANTONE
16.03.2020 - 11:500
Aggiornamento : 13:55

ImprendiTi: «Abbiamo bisogno di sostegno»

L'associazione chiede l'appoggio delle istituzioni in un periodo «di forte crisi»

Aziende in difficoltà, rallentate, con sempre crescenti difficoltà economico finanziarie. Il quadro dipinto dall'associazione ImprendiTi è di quelli che preoccupano.

«Molte - segnala l'associazione - sono le incognite derivanti da impegni contrattuali nei confronti di fornitori e clienti». L’impossibilità di mantenere scadenze e termini di consegna, a causa di questa emergenza, starebbero causando danni «imprevedibili» alle aziende e all’economia del Cantone.

Per questo motivo da ImprendiTi arriva la richiesta di un «forte segnale di sostegno» dalle istituzioni. «È in gioco la sopravvivenza del Ticino - viene sottolineato -. Solo se la politica saprà incontrare l’economia, e i sindacati sosterranno gli imprenditori lavorando insieme per un obiettivo comune, unanimi potremo dire di aver contribuito al contenimento dei danni indiretti legati a questa situazione».

Proprio alle istituzioni vengono quindi chieste misure «prioritarie e indispensabili» qui riassunte in un elenco puntuale:

1. Estendere il diritto all’indennità per il lavoro ridotto anche per persone con un contratto a tempo determinato e apprendisti. Questa misura va estesa ai titolari e quadri superiori, se attivi in prima persona nella gestione aziendale e con un’occupazione pari al 100%;

2. Riduzione parziale della tassa di circolazione per i veicoli aziendali e la tassa sul traffico pesante;

3. Sospendere per il 2020 la riscossione della tasse rifiuti;

4. Esonerare le aziende dal pagamento delle imposte sul capitale e utile esercizio 2019-2020;

5. Intercedere con le autorità federali per dilazionare la riscossione dell’IVA e del canone radiotelevisivo;

6. Esonero per il 2020 di tutti i costi legati alla formazione professionale ed esami;

7. Esonero dei costi in merito ai piani di Sicurezza e Salute aziendali nonché la messa a norma del personale sostenuti negli anni 2019-2020;

8. Indennizzo dello Stato per i costi delle assicurazioni sociali dei datori di lavoro (AVS/AD/Lainf/LPP/ecc.) per il periodo di fermo per pandemia;

9. Attivazione di un fondo di emergenza speciale a fondo perso e a medio/lungo termine per la copertura dei costi aziendali, leasing strutturali, affitti.

«La figura dell’Imprenditore - conclude l'associazione -, è quella di una persona che da quando è nata si rimbocca le maniche per creare nuove opportunità, inseguire nuovi sogni e risolvere problemi. Aiutateci in questo momento di difficoltà, noi siamo pronti a mettere a disposizione le nostre forze, le nostre energie, le nostre esperienze per far fronte comune alle necessità della Confederazione e per creare un futuro migliore per tutti».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-22 09:00:22 | 91.208.130.86