tipress
La chiusura dei valichi secondari, oggi
CANTONE
11.03.2020 - 16:420

«Frontiere aperte solo per gli infermieri»

Lo chiede il PLRT in una nota odierna. Assieme a misure a sostegno dell'economia

BELLINZONA - Chiudere le frontiere, temporaneamente, per contenere l'ondata dei contagi dalla Lombardia. E limitare gli ingressi in Ticino «soltanto al personale sanitario». È quello che chiede - accodandosi ad altri partiti - il PRLT in un comunicato odierno. 

«La salute pubblica ha la priorità e l’obiettivo primario deve essere assicurare il corretto funzionamento delle strutture sanitarie» si legge nella nota diramata oggi pomeriggio dal partito. 

Le frontiere - si legge nel testo - devono restare aperte «soprattutto per il personale sanitario indispensabile agli ospedali ticinesi e al settore sociosanitario» e le eccezioni devono essere contemplate con il contagocce. 

«Quanto agli altri lavoratori provenienti dall’Italia, ogni ulteriore misura restrittiva raccoglie il pieno sostegno del PLR» recita la nota. Sul fronte economico, i liberali radicali invocano l'introduzione di un fondo per le indennità da lavoro ridotto, e un pacchetto di misure di compensazione per le imprese. 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-05 03:45:48 | 91.208.130.89