BREAKING NEWS
Cosa succederà da lunedì? Segui la conferenza stampa live
deposit
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
11 min
Un'autocertificazione? «Quest'opzione non esiste»
Il Governo smentisce l'odierna anticipazione del Caffé: le attività restano ferme
CANTONE
LIVE
Tutto chiuso fino al 5 aprile
Il presidente del Consiglio di Stato chiarisce l'ok arrivato da Berna allo stop delle attività commerciali e produttive.
TESSERETE
1 ora
Annullato anche lo Scenic Trail
La manifestazione si sarebbe dovuta svolgere tra il 12 e il 14 giugno
BERNA
2 ore
Limitazioni o cessazione delle attività, arriva l'ok da Berna
L'autorizzazione può essere prorogata fino al 5 aprile
CANTONE
4 ore
La musica dell'OSI passa da Facebook
Un'iniziativa per portare un messaggio di speranza al pubblico dell'orchestra
CANTONE
5 ore
Pronzini: «Aziende che lavorano... grazie agli amici?»
Il deputato Mps solleva ulteriori interrogativi sui trasporti di ghiaia in Val Bavona
CANTONE
5 ore
I contagi aumentano ancora, ma un po' meno: altri 39 casi
Nelle ultime ventiquattro ore i malati sono arrivati a quota 1'727. E i morti complessivi legati al Covid-19 sono 87
CANTONE
6 ore
Colpo di coda dell'inverno
Sono stati giorni con temperature che normalmente si registrano a fine gennaio.
GRIGIONI
15 ore
Cantieri ancora aperti nel Moesano: «Ora basta, governo grigionese!»
Per Nicoletta Noi-Togni, è il «paradosso di essere praticamente ticinesi»: «Dovremo interrogarci e fare una scelta».
SONDAGGIO
CANTONE
17 ore
Quarantena: arriva il consultorio per la coppia ticinese che scoppia
Risponderà da Locarno e Mendrisio e promette un aiuto per affrontare la convivenza forzata.
ZURIGO / CANTONE
18 ore
Coronavirus: sempre più ticinesi si sentono minacciati dall'epidemia
Lo rivela un sondaggio nazionale. Che conferma: a sud delle Alpi la preoccupazione è nettamente maggiore.
CANTONE
19 ore
Quarantena australiana scampata per un soffio
L'odissea vissuta da una giovane ticinese per rientrare dall'Australia.
CANTONE
21 ore
«La passeggiata sotto casa va bene, le escursioni nel bosco no»
Il momento resta delicato e l'emergenza potrebbe durare ancora a lungo.
MANNO
21 ore
Cercasi nuove idee e soluzioni per affrontare il coronavirus
Dal 2 al 5 aprile al via una maratona di esperti informatici per lo sviluppo rapido di nuove soluzioni
CANTONE
22 ore
Radar ancora in quarantena
Le risorse della polizia devono essere impiegate altrove.
CANTONE
22 ore
Non vivremo in un Grande Fratello
La portavoce di Swisscom allontana i timori su un'eventuale violazione della sfera personale.
LUGANO
23 ore
Beltraminelli: «Finalmente a casa. Ho perso 6 chili»
È guarito dal coronavirus. Ora dovrà restare ancora in quarantena. «Grazie. Il vostro sostegno è stato fondamentale»
POSCHIAVO (GR)
23 ore
Si ribalta con il trattore, grave un 76enne
L'uomo stava eseguendo dei lavori nel bosco quando è precipitato in una scarpata
BELLINZONA
23 ore
Creato un fondo di un milione per aiutare le imprese
Verranno erogati prestiti fino a 10'000 franchi per richiedente, con una durata massima di 36 mesi a interessi zero.
CANTONE
27.02.2020 - 06:500
Aggiornamento : 09:22

Con il monopattino elettrico solo sulla strada, anche se è pericoloso

Anche la Polizia teme per la sicurezza stradale. Nel corso dell'anno alcune regole potrebbero cambiare

LUGANO - Varie associazioni rivendicano da tempo misure più restrittive, che però al momento non sono ancora state introdotte. E così i pericoli per questi “nuovi” utenti della strada sono dietro ogni curva. Parliamo di chi usa i monopattini elettrici, una categoria di conducenti sempre più numerosa anche alle nostre latitudini. E se per ora valgono le norme in vigore per ciclisti o ciclomotori, in futuro la situazione potrebbe cambiare.

Esclusivamente sulle strade - «Nel corso dell’anno è possibile che ci saranno delle nuove modifiche», conferma il Capo area operativa della Comunale di Lugano Mauro Maggiulli. Anche perché l'Ordinanza sulle norme della circolazione stradale - che regolamenta il loro utilizzo - prevede che i monopattini elettrici non possano circolare su marciapiedi e zone pedonali, ma esclusivamente sulle strade. Un aspetto questo che crea qualche perplessità a livello di sicurezza.

Situazioni pericolose - «Un po’ di timore c’è - conferma Maggiulli -. Io stesso me ne sono trovato davanti uno in mezzo alla rotonda di Pambio-Noranco, uscendo dall’autostrada. Si possono creare situazioni potenzialmente pericolose». Non tutte le strade sono infatti adatte alla circolazione di questi mezzi e non sempre ci sono delle ciclopiste a disposizione.

Tema delicato - Si tratta di «un tema delicato» anche per le forze dell’ordine, «perché da un lato i pedoni non li vogliono sui marciapiedi, dall'altro muoversi sulla strada è pericoloso», prosegue il primo tenente. Chi circola con le trottinettes non ha infatti quasi mai alcuna protezione. E nemmeno il casco è obbligatorio (lo è solo per i veicoli con una potenza di trazione superiore ai 500 W). «Fortunatamente questi mezzi sono al momento vietati ai bambini», conclude Maggiulli. Per usarli infatti serve una patente M, come nel caso dei motorini.

 

Allegati
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mara Athena 4 sett fa su fb
Non capisco perché non fare come in altri paesi dove funziona benissimo , non solo il sistema . Ovviamente serve l’intelligenza delle persone che oggi è sparita ... tutti vogliono aver tutto , fretta, precedenza, ... qualunquisti finché non si tocca il proprio orticello . Non serve un ingegnere particolare o strade particolarmente ampie . Serve il resto dalla gente ... che attualmente manca (rispetto e buonsenso) https://ibb.co/PrzV454
volabas 4 sett fa su tio
Roba da matt, gia' non bastano le problematiche con le bici , ora anche con il monopattino elettrico ; ma gia' chi si fida a circolare con questo mezzo su una strada deve essere un po' taroccato di suo, pensando che anche molti automobilisti non sono dei fenomeni, quindi non è difficile prevedere il peggio
Bayron 1 mese fa su tio
Non è meglio proibirli sul suolo pubblico?
Tato50 1 mese fa su tio
A me piacciono tanto quelli che pedalano sdraiati con la bandiera attaccata alla parte posteriore. Non vorrei che un giorno un TIR circoli con la bandiera attaccata alla parte posteriore vicino alla targa ;-)) Qualcuno ha scritto che sono persone "diversamente abili"; quello che abita vicino a me sbambetta come un capretto appena nato ;-)
don lurio 1 mese fa su tio
E` vero le leggi create in maniera demenziale. ma chi per esso propone una legge , viene pubblicata il cittadino in CH ha la possibilità e facoltà di fare una raccolta firme per una iniziativa e proporre la migliore soluzione voluta da popolo. Nelle nazioni vicine a noi la legge circolazione stradale é più severa per tutti i mezzi e pedoni. Se non si rispetta in caso di incidente ci penserà la legge ed assicurazioni che in certi stati non riescono a far rispettare . Se fate una raccolta firme vi aiuto a far firmare in merito alle cose che non stanno in piedi.
Vale Light 1 mese fa su fb
Sulle strade anche no! Oltretutto la maggior parte non si mettono neanche il casco! Se no create finalmente delle piste ciclabili dove possono circolare anche questi e siam tutti contenti!
Paolo Mac 1 mese fa su fb
la soluzione adottata in molte città estere, è la condivisione dei marciapiedi. Cosa assolutamente fattibile alle nostre latitudini visto la scarsa presenza dei pedoni sulla maggior parte dei marciapiedi Sarebbe un modo x tenere tutti al sicuro( anche i ciclisti), dal traffico veicolare, e non da ultimo incentivare la mobilità lenta ed ecologica. Basta solo buon senso e tolleranza reciproca....caratteristiche quasi assenti in questo cantone
Manuela Quattropani 1 mese fa su fb
alla velocità che vanno sul marciapiedi con i pedoni???
Vale Light 1 mese fa su fb
Fatto sta che sulle strade del nostro cantone non cambia nulla dagli anni 50 (tranne l’asfalto) sembra che devono sempre fare chissà quale progetto e poi alla fine rimaniamo sempre a com’era e non a come è!
Mara Athena 1 mese fa su fb
non serve molto , ma qui nessuno ha voglia di investire in qualcosa che non porterà 💵 .... https://ibb.co/PrzV454
Escavo Ovacse 1 mese fa su fb
Date le multe!!! Con i radar non vi fate scrupoli!!!
don lurio 1 mese fa su tio
Ho letto i commenti e penso che molte persone si esprime con: Intelligenza, Buon senso, rispetto e convivere con tutti , ma questo vale in primis per i tutori della legge….. La legge esiste si deve rispettare .Vorrei vedere se un famigliare venisse a mancare la vecchietta causa un incidente causato da un asino patentato che non rispetta i regolamenti : Intelligenza, tolleranza, bun senso. Le leggi sono state fatte causa che le persone se ne infischiano sempre di più chi subisce una multa reclama il buon senso.
Lore62 1 mese fa su tio
@Mattiatr Haha...XD..ESATTAMENTE! in tutto il mondo nelle città circolano con ogni sorta di invenzioni per la mobilità diminuendo gli ingorghi, alcune anche molto belle e FUTURISTICHE, da noi CASTRANO tutto e tutti con la paranoia dell'incidente possibile, e le strade sono sempre più intasate! Signori, dove c'è movimento, c'è la possibilità di scontrarsi! Anche in natura fra animali succede, dove c'è un alta concentrazione in poco spazio! Vogliamo vivere sotto una campana o come nel film "i Surrogati di Bruce Willis"? XD
Tato50 1 mese fa su tio
@Lore62 Lore; un conto è "tamponare te" con l'auto neh ;-))) Discorso diverso fare la stessa cosa con uno in monopattino che lo sbatto dall'altra parte della carreggiata e l'auto che sopraggiunge me lo ributta sul mio cofano. L'uso di questi mezzi, che non sanno bene dove farli circolare con sicurezza, dipende molto anche da chi ci si trova sopra e dai neuroni che circolano tra le sue cellule. Se tiene correttamente la sua destra è quasi come se fosse un ciclista, ma se comincia a fare slalom per evitare qualche "tombino" o sorpassare un ciclista il problema potrebbe subentrare. Aspettiamo e vediamo, poi ne riparliamo ( fa anche rima ) ;-(((( Fare ciclopiste è facile da dire, un po' meno da fare. Demoliamo tutte le case che si trovano sul bordo della strada o cerchiamo vie alternative con i soliti ricorsi ? Ciaooooo Ps : io li farei circolare sulla corsia d'emergenza delle autostrade ;-))))
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Lore62 Vero, una volta ho visto uno Yeti andare contro ad un capriolo. Indovina chi era l'asino al volante? ;-)
Tato50 1 mese fa su tio
@Mattiatr Un cervo? -;))))
Lore62 1 mese fa su tio
@Tato50 Ciao Tato...alla fine è come una palla da ping pong...XD brutto a dirlo ma per certe teste è selezione naturale! A me fa rabbia vedere che nel mondo in molte città MODERNE, girano con mezzi inventati di fantasia e molto belli e FUTURISTICI, senza problemi di targa patenti ecc... Basta la semplice RC! e ognuno si gestisce al meglio e prende le SUE responsabilità! Pensa che da loro vendono di SERIE e-bike da 80 orari con acceleratore, le usano perfino le donne per fare la spesa con il cestone dietro XD, mica cessi con pedelec da 25 orari di 3000 Fr. che si fermano alla minima salita come da noi! Come faranno a permettere la circolazione di questi mezzi se si fanno tutte le paranoie che facciamo noi? eppure non ho sentito di grandi stragi di pedoni... ;-)))
Tato50 1 mese fa su tio
@Lore62 Certo, specialmente nei paesi del nord ma sono leggermente avanti rispetto a noi. Qui si parla di monopattini dove con due piedi sei su una "perlina" e la perdita dell'equilibrio è più facile che con una bici. Comunque vada meglio stare vigili quando te ne trovi uno davanti; con le nostre strade se lo sorpassi sei contromano. Ciao
francox 1 mese fa su tio
Sicuramente in città Il monopattino è più sensato di un SUV ma sulla strada sono poco compatibili. Le ruotine rigide dei monopattini non hanno grip, si incastrano nei tombini, vengono deviate dai sassolini. Mettere un monopattino nel traffico con le auto è come chiedere ad un parapendio di infilarsi tra gli Airbus ed atterrare a Kloten. Lo trovo poco sano.
F.Netri 1 mese fa su tio
Un po' di buon senso e tolleranza da parte di tutti non guasterebbe. Chiudere il centro cittadino alle biciclette, solo perché alle vecchiette fanno paura, è una misura stupida e miope. Invece di favorire l'utilizzo delle biciclette, si fa di tutto per ostacolarle.
castigamatti 1 mese fa su tio
@F.Netri condivido il pensiero, ma i ragazzotti (e non più) che sfrecciano con le bici nelle zone pedonali… ok alle biciclette, ma allora bisogna educare anche chi le utilizza.
bubi_67 1 mese fa su tio
È unicamente una questione di rispetto, di intelligenza e di buon senso! Si può benissimo convivere fra pedoni, ciclisti, monopattini e ... Nel caso dei monopattini elettrici, un poliziotto intelligente se reputa la situazione potenzialmente pericolosa invita l'utente con il monopattino elettrico a spostarsi sul marciapiedi e se lo vede circolare sul marciapiedi non dice nulla, quello stupido invece lo ferma e lo multa, perchè l'importante resta esclusivamente fare prevenzione... a no scusate cassetta!
Tato50 1 mese fa su tio
@bubi_67 Bubi, se leggi l'articolo il poliziotto che sbaglia è quello che lo fa circolare sul marciapiedi perché è vietato ;-))
BIA13 1 mese fa su tio
Il mondo cade a pezzi e questi pensano al monopattino!
francox 1 mese fa su tio
I monopattini sono geniali e più adatti alla città di quanto non lo sia un SUV, però l'idea di metterli in strada ce l'ha avuta un sadico. Le ruotine rigide non hanno grip ed entrano nei tombini, basta un sassolino per deviarne la traiettoria. Sono modi di muoversi incompatibili, diversi. Sarebbe come chiedere ad un parapendio di infilarsi tra gli Airbus ed atterrare a Kloten. Io lo trovo poco sano...
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-28 15:45:53 | 91.208.130.89