twitter-tipress
LUGANO
13.02.2020 - 16:200
Aggiornamento : 14.02.2020 - 08:24

"Quattro ristoranti" vuole fare una puntata a Lugano

Portare sul Ceresio la popolare trasmissione Tv italiana. La proposta di Giovanni Albertini. Il Comune ha detto sì

LUGANO - Una puntata ticinese di "4 Ristoranti"? Il popolare talent culinario presentato da Alessandro Borghese potrebbe presto sbarcare sul Ceresio, mettendo in gara un poker di ristoratori luganesi, a colpi di luganighe e menù tradizionali.  

Il progetto - top secret - è in ballo da tempo: ci sono già i primi candidati. Ma il punto dolente sono i finanziamenti delle riprese che - almeno in parte - dovrebbero arrivare da partner locali. Delle trattative in tal senso sono in corso tra il Comune e Gastro Lugano. 

La conferma arriva a Tio.ch/20minuti direttamente dal Municipio, che nella seduta di oggi ha discusso la cosa. I primi abboccamenti con la trasmissione però risalgono all'estate scorsa, grazie a un'iniziativa personale del consigliere comunale Giovanni Albertini (Movimento Ticino&Lavoro) che ha avviato i contatti con la casa di produzione a Milano. 

«Ho pensato che potesse essere una possibilità interessante per la città e per il Ticino in generale» racconta Albertini. «I produttori del programma si sono da subito mostrati interessati».

Più lenta la reazione dei partner istituzionali. Il nodo riguarda il contributo finanziario richiesto dal programma. «Mi sono rivolto al Comune a settembre, e per mesi non ho ricevuto risposta» lamenta Albertini, che si è nel frattempo attivato per raccogliere adesioni tra i ristoratori. «Il feedback è molto positivo» afferma. «C'è chi pagherebbe per partecipare a questo programma. Ma il rischio, se si continua a temporeggiare, è di perdere il treno».

Una svolta potrebbe arrivare, però, dopo la seduta odierna del Municipio. Il Dicastero cultura, sport ed eventi ha proposto di partecipare alle spese. «Riteniamo che sia un'occasione importante di visibilità mediatica, su un grande bacino di persone» commenta il municipale Roberto Badaracco. «Abbiamo risolto di contribuire alle spese, coinvolgendo però altre realtà del territorio». 

Il riferimento è a Gastro Lugano, che finora si è detta «interessata» ma con riserve sul finanziamento. Una discussione è in corso in seno all'associazione di categoria. Le cifre - da indiscrezioni - si aggirerebbero su 25-30mila franchi. Il conto di una settimana in hotel per una troupe di 25 persone.  

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-25 14:20:23 | 91.208.130.86