Archivio Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
13 min
Il Ticino chiama Berna
Un'iniziativa cantonale chiede di modificare il codice penale, a tutela delle donne vittima di violenza
CANTONE
8 ore
«Già coinvolta in un'indagine legata al terrorismo»
La Fedpol conferma il possibile ruolo della donna in fatti legati al terrorismo jihadista
LUGANO
11 ore
«Questa aggressione si ricollega ai casi in Francia e a Morges»
Le Autorità fanno il punto sul presunto attacco di matrice terroristica verificatosi alla Manor.
FOTO
LUGANO
13 ore
Accoltellamento alla Manor: «Non è escluso l'atto terroristico»
Fermata una 28enne domiciliata nel Luganese.
LUGANO
14 ore
Ferrovia chiusa fino alle 18.00 tra Lugano e Mendrisio
L'interruzione è dovuta all'incendio del mulino di Maroggia. Bus sostitutivi per i viaggiatori
LUGANO
14 ore
Un Ticino sempre più centrale
Illustre personalità della politica e dell'economia domani in streaming per “Un Mare di Svizzera 3”
CANTONE
15 ore
«Gli studenti in quarantena restano indietro»
Il Sisa lancia un appello al Decs. E chiede una didattica a distanza a tutela del diritto allo studio
GINEVRA/LUGANO
15 ore
Le polveri fini aggravano le infezione Covid. Il caso Ticino
Esisterebbe un legame tra virus e polveri fini. Lo rivela uno studio che ha analizzato quanto avvenuto in Ticino
LUGANO
16 ore
Polizia e ambulanza alla Manor, la zona è stata isolata
Stando alle prime informazioni, si tratterebbe di un'aggressione con coltello, avvenuta al quinto piano
FOTO E VIDEO
MAROGGIA
17 ore
L'impressionante disastro ripreso dall'alto
Un video mostra il Mulino di Maroggia devastato dalle fiamme e le operazioni di spegnimento dei pompieri.
LUGANO
19 ore
L'albero di Natale è atterrato a Lugano
La pianta ha sorvolato stamani il golfo della città per poi arrivare in Piazza della Riforma
BELLINZONA
19 ore
«Non è vero che Paglia percepisce il salario senza lavorare»
La Città di Bellinzona risponde all'interpellanza del gruppo Lega-UDC che chiedeva lumi sul compenso del municipale
FOTO
MAROGGIA
19 ore
«Se n'è andato un pezzo di storia»
Norman Gobbi ha espresso la vicinanza delle istituzioni alla famiglia proprietaria del Mulino di Maroggia.
Politica
20 ore
Preventivo 2021: «Bisogna avere coraggio di adottare misure importanti»
Ecco le proposte per aumentare le entrate e ridurre i costi. Cossi: «Ci troviamo in una situazione terribile»
CANTONE
20 ore
Più dimissioni che ricoveri
Si conferma il trend in calo dei contagi, ma non quello di ospedalizzazioni e decessi.
LUGANO
11.12.2019 - 06:310
Aggiornamento : 08:47

Settanta firme per i parcheggi

A Gandria si teme un calo dei visitatori che metterebbe a rischio le attività commerciali

LUGANO - A Gandria salteranno circa trenta parcheggi destinati ai visitatori. Lo stabilisce un’ordinanza che entrerà in vigore il prossimo 1. gennaio, con il conseguente spostamento a monte della barriera situata lungo la strada che scende verso il villaggio. Il cambiamento non manca di destare preoccupazione tra le attività commerciali locali che fanno affidamento principalmente sul turismo. Ecco quindi che gli abitanti di Gandria si sono mobilitati. E alla Cancelleria comunale di Lugano sarà consegnata una settantina di firme per chiedere di salvare i parcheggi.

Nel quartiere sono presenti quattro ristoranti, un take-away, e due negozi. Oltre al bar annesso alla Bottega di Gandria. «Ai visitatori resteranno soltanto i quaranta posti auto del parcheggio situato lungo la Strada di Gandria, che spesso nella stagione turistica non sono sufficienti» spiega uno dei sostenitori della raccolta di firme. «Si tratta inoltre di parcheggi non accessibili a chi proviene dall’Italia: per entrarvi con il proprio mezzo è necessario arrivare fino a Castagnola e quindi tornare indietro».

La misura rischierebbe poi di mettere a repentaglio anche le due manifestazioni che si svolgono annualmente per le strade del villaggio. «Con un numero minore di parcheggi disponibili, caleranno anche le presenze: non siamo in centro a Lugano, dove se un parcheggio è pieno se ne trova un altro poco distante» conclude.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Selva 11 mesi fa su tio
Bravo Pereira ! sei uno dei pochi che ha capito la necessità di alzare la barriera e permettere cosi ai residenti di parcheggiare nel proprio quartiere "dopo la curva". Per i turisti e per i visitatori ci sono ampi parcheggi sulla cantonale come dici tu, senza contare i battelli, la navetta SNL, il sentiero di Gandria, ecc..
Davide Pereira 11 mesi fa su fb
Per chi dice che gia così ci sono pochi parcheggi per i residenti, a Gandria ci abito e come me anche altri assicurano di non aver mai dovuto parcheggiare su in cantonale perche dopo la curva sono sufficienti. Con la chiusura dell unico albergo presente, ancor meno problemi ci saranno !
Matteo Carlo Angelo Giuffrida 11 mesi fa su fb
La solita politica di criminalizzare l'uso della macchina a tutti i costi! Non siamo in centro a Zurigo... Farebbero meglio a rendersene conto! Tanto si sa che ormai avere la macchina a Lugano è pari ad una colpa...
Scania 11 mesi fa su tio
Selva condivido! Aggiungo: anche in inverno non ci sono sufficienti posteggi per i residenti. Benvenga la nuova ordinanza.
Selva 11 mesi fa su tio
I parcheggi non sono stati diminuiti di numero. Lo spostamento della barriera aumenterà il numero di posteggi a disposizione dei residenti di Gandria che spesso d’estate non possono parcheggiare nel loro Quartiere. Ci sarà una conseguente diminuzione dei parcheggi turistici, senza conseguenze tangibili poiché la stragrande maggioranza dei turisti visita Gandria in battello o a piedi. Basta fake news !
Lore62 11 mesi fa su tio
...un altro colpo ad un paese già agonizzante, complimenti avanti così.
Max Bartolini 11 mesi fa su fb
Quando la commissione di quartiere fa danni piuttosto che essere d'aiuto, specialmente quando in una commissione di quartiere si fanno gli intrallazzi personali. Per agli abitanti di Gandria non c'è nessun beneficio, per i commerci 30 posteggi possono essere vitali, specialmente quando si lavora sempre sul filo, 7 commerci a rischio, 15 posti di lavoro a rischio nei prossimi 2 anni al massimo. Gandria paese turistico??.... entro pochissimi anni sarà una ghost town
Nicklugano 11 mesi fa su tio
Recarsi a Gandria in auto è già ora assurdo e gli scienziati vogliono togliere altri posteggi…. ma bravi, voi si che sapete come si fa !!
vulpus 11 mesi fa su tio
Chi decide queste cose, lo dovrebbe fare andando sul posto e non dietro una scrivania. Questi funzionari sanno solo fare danni.
Scooby92 11 mesi fa su tio
In una città come Lugano i mezzi pubblici non sono la risposta. Passate le 8 di sera ci si impiega circa 40 minuti per andare da Pregassona a Paradiso, o addirittura 1 ora e 20 per arrivare fino ad agno.. In auto ci d'impiega 10 rispettivamente 15 minuti. Sostenere l'ecologia è una cosa, rovinare l'esistenza della popolazione tornando all'era della pietra è un'altra.
giampa 11 mesi fa su tio
@Scooby92 Basterebbe potenziare il mezzo pubblico, ma poi una volta visti i risultati con poca affluenza, si ritornerebbe indietro
Picet 11 mesi fa su tio
Non è ora che si smetta di togliere posteggi? È proprio vero viviamo in una repubblica delle banane
Maxy70 11 mesi fa su tio
L'isteria ecologista colpisce ancora! Obiettivo: costringere ad utilizzare i mezzi pubblici con il ricatto della riduzione dei posteggi. Intanto ci vanno di mezzo le poche attività commerciali rimaste.
dan007 11 mesi fa su tio
Non si può togliere i parcheggi dietro c’è sicuramente è una operazione immobiliare basta gru case a più di 1000000
Tona Dor 11 mesi fa su fb
Non so, sembra quasi lo facciano apposta a boicottare le attività rimaste in Ticino
Benedetto Craco 11 mesi fa su fb
Politici rovina tutto 🤦‍♂️
Damiano Iannino Schipilliti 11 mesi fa su fb
E impossibile da visitare arrivando in auto
La Maga Li 11 mesi fa su fb
Damiano Iannino Schipilliti ci ho abitato per più di un anno...i posteggi erano già pochi allora, chissà in futuro. Comunque merita assolutamente una visita! Viva Gandria...
Damiano Iannino Schipilliti 11 mesi fa su fb
La Maga Li è molto bella gandria dovrebbero agevolare la visita
Max Bartolini 11 mesi fa su fb
La Maga Li se ci hai abitato allora sai la situazione, ma per assurdo metteranno la barriera in cima alla discesa, regalando i posteggi ai domiciliati, 30 posti, che oltre ad essere troppi, non danno nessun beneficio ai cittadini, ma per contro li tolgono ai turisti, che portano indotto ai commerci, di cui 2 appena aperti l'anno scorso.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-25 07:01:48 | 91.208.130.86