Tipress
La villetta distrutta dalla frana.
+5
CURIO
05.11.2019 - 08:100

Cinque anni fa la tragedia di Bombinasco

Era il tardo pomeriggio del 5 novembre 2014. Una violenta frana travolse la villetta in cui si trovavano una madre e la sua bimba di 3 anni. Entrambe persero la vita

CURIO - Sono trascorsi cinque anni esatti dalla tragedia di Bombinasco, uno di quei momenti che resterà per sempre impresso nella memoria di tutti i ticinesi. 

Era il tardo pomeriggio del 5 novembre 2014. Una giornata fredda e piovosa. L’ennesima di quel rigido autunno che oggi pare così lontano. Tutto si consumò nel giro di pochi istanti: la pioggia che batte incessantemente al suolo, il terreno che cede ed inizia a franare e la colata di fango che investe con tutta la sua violenza l’abitazione in cui si trovavano una madre di 31 anni e la sua bimba di soli 3 anni.

Contro la villetta si abbatterono un migliaio di metri cubi tra materiale fangoso e alberi. Della casa rimase in piedi solo la sezione bassa. «Era completamente sparita dalla vista. Una situazione apocalittica», dichiarò a suo tempo Paolo Romani, che guidava le operazioni dei pompieri di Novaggio sul posto.

I corpi delle due vittime furono ritrovati dopo alcune ore di ricerche. Un dolore che scosse la comunità di Bombinasco e l'intero Ticino e che, pochi giorni dopo, si sarebbe tragicamente rinnovato, quando quel maledetto autunno reclamò altre due vite nella frana di Davesco-Soragno.

Tipress
Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 00:37:12 | 91.208.130.85