Speziali: «Per chi vuole vivere in valle ma stare a pochi minuti dal lavoro».
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
6 min
Mister Prezzi soppesa la tassa sul sacco: queste le pecche
Una quarantina i Comuni che hanno inoltrato al Sorvegliante il nuovo regolamento rifiuti. Tra le pecche rilevate, una certa disparità di trattamento verso le residenze secondarie
CANTONE
10 ore
Congedo paternità, libertà di adesione per i membri dell'Udc
Il comitato cantonale dei democentristi si è riunito oggi per la prima volta dopo il successo delle elezioni federali
CANTONE
12 ore
«Dobbiamo aggiornare la cartina», ma attenzione... è un contratto
Torna la modalità di vendita telefonica scorretta che ti fa sottoscrivere un servizio in abbonamento senza che te ne renda conto
CANTONE
12 ore
Mortale di Sigirino, per l'accusa è omicidio intenzionale
L'uomo che provocò il decesso di uno scooterista 36enne comparirà davanti alle Assise criminali
CANTONE
14 ore
Promuovere la comprensione reciproca e la pace
I ragazzi della scuola Sant’Anna di Lugano hanno preso parte al concorso promosso dal Lions Club Lugano
GAMBAROGNO
15 ore
Casa per anziani Cinque Fonti: dopo tre mesi via il direttore
Bocche cucite sulle ragioni della scelta. L'uomo avrebbe ricevuto una disdetta ordinaria. Alla base dovrebbe esserci una nuova strategia
CANTONE
15 ore
Controlli della velocità in cinque distretti
La prossima settimana i distretti di Blenio, Riviera e Vallemaggia saranno risparmiati da radar
LUGANO
15 ore
Sussidio di centomila franchi per San Giorgio che si sgretola
Il Municipio è pronto ad aiutare finanziariamente il Consiglio parrocchiale di Castagnola, ma traccia anche una radiografia preoccupante sullo stato dell’edificio sacro
CANTONE
15 ore
Non chiamateli "vecchi", ora c'è un sito Internet a loro dedicato
Lanciato questa settimana www.65piu.ch. Il fondatore: «Enti e associazioni riuniti su un'unica piattaforma per aiutare over65 e familiari»
CANTONE / SVIZZERA
15 ore
Patricia Danzi nuova direttrice dello sviluppo e della cooperazione
È stata nominata oggi dal Consiglio federale al posto di Manuel Sager. Cassis: «Si è dimostrata la candidata migliore al termine di un lungo percorso di selezione»
BRIONE
04.07.2019 - 06:000
Aggiornamento : 09:17

Verzasca come Milano: ma stavolta non per le Maldive

Ecco il co-working, spazio di lavoro condiviso, tipico delle aree urbane. Il progetto fa parte del Masterplan 2030. Il coordinatore Alessandro Speziali: «Così portiamo professionisti in valle»

BRIONE VERZASCA – WiFi a banda larga, sala riunioni, stampanti, angolo caffè. Uno spazio di lavoro condiviso. È il cosiddetto co-working. Tipico degli ambienti urbani e delle grandi città. Fa un po’ strano, invece, vederne uno a Brione Verzasca. Eppure, da qualche giorno è realtà, nello stabile dell’ex banca Raiffeisen. «Lo abbiamo voluto per promuovere concretamente posti di lavoro in valle – sostiene Alessandro Speziali, coordinatore del Masterplan Verzasca 2030 – non solo legati al turismo e all’agricoltura. Ma anche al mondo digitale».

A chi si indirizza una simile opportunità?
«Pensiamo, ad esempio, a un grafico o a un informatico che vuole andare ad abitare in valle e avere l’ufficio a pochi metri da casa. E poi anche alle startup, o ai liberi professionisti in generale. Non dimentichiamo che il telelavoro è in rapida espansione».

Il telelavoro può essere svolto direttamente da casa. Non serve un co-working.
«Ma facendo tutto solo da casa, si rischia di non avere contatti sociali dal vivo con le persone. Così si ha la possibilità di scambiare quattro chiacchiere con qualcuno. E possono nascere collaborazioni».

Costo dell’affitto?
«I prezzi sono modici. Si parte dai venti franchi al giorno. Un mese può costare duecento franchi, se la persona è domiciliata in Verzasca. Così porteremo professionisti in valle. Sarà possibile affittare uno spazio anche solo per un giorno o per una settimana».

È uno dei primi frutti del vostro progetto…
«Sì. Vogliamo coprire tre aree: turismo, vita in valle, salvaguardia e promozione del territorio. Ovviamente qui si fa riferimento al secondo punto. Avremo una succursale a Tenero, anche perché il coinvolgimento dei Comuni del Piano è importante».

A luglio prende concretamente avvio un altro progetto, su cui Cantone e Confederazione vi hanno sostenuto molto.
«È legato alla nuova mobilità. Tutti i sistemi di trasporto in valle vanno ripensati. Occorre combinare al meglio trasporto pubblico e privato».

Tradotto?
«Chi viene a vivere in valle deve potersi spostare sempre. Non solo d’estate. Dove non c'è copertura del bus di linea, si può pensare che qualcuno metta a disposizione la propria auto privata, o un pulmino».

Insomma, non vi accontentate di avere le Maldive di Milano…
«Il turismo mordi e fuggi serve a poco. Anche per questo si stanno valutando i progetti per il nuovo centro sportivo di Sonogno e per il campeggio di Brione. Prossimamente partirà il cantiere dell’albergo diffuso di Corippo».

Ed è appena stata lanciata una newsletter.
«Ha cadenza bimensile. Le nuove tecnologie ci stanno aiutando. Anche con l’agenda Verzasca online. Incitiamo la gente a organizzare iniziative. Poi abbiamo inaugurato il sentiero delle leggende, a Gerra Verzasca. In un’ora e mezza scopri usi e costumi della valle, attraverso postazioni digitali, interattive con gli smartphone».

Altri eventi in vista?
«Sabato 14 settembre lanceremo il più grosso evento mai organizzato in valle, il pentathlon del boscaiolo, a Sonogno. Potrebbero arrivare cinquemila persone».

Commenti
 
Didar Utebay 5 mesi fa su fb
Baldassare Scolari
RobediK71 5 mesi fa su tio
Mi sembra controproducente accostarsi a Milano, ma se si parla di danee allora tutto va bene
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-14 08:16:31 | 91.208.130.87