Keystone / Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
5 ore
È morto Oviedo Marzorini
Classe 1945, è stato primo cittadino ticinese fra il 2004 e il 2005.
SVIZZERA
7 ore
È in corso il processo ai due presunti reclutatori dell'ISIS
Si presume che i due imputati siano responsabili di diversi viaggi in Siria effettuati da musulmani svizzeri
BELLINZONA
8 ore
Robbiani, il burqa e i sacchi dell’immondizia. Il ministero pubblico: “Non è reato”
Ci sono voluti sei anni per stabilire il decreto di abbandono nei confronti di Massimiliano Robbiani
CANTONE
9 ore
Il Ticino torna a scuola, «ma le lacune non mancano»
Il SISA prende posizione: per una scuola davvero normale occorre annullare le disparità e introdurre misure di sostegno.
FOTO
CANTONE
10 ore
Il livello dell'acqua scende, il Lago Maggiore "ha sete"
Con 192.53 metri sul livello del mare, il Verbano si sta avvicinando ai minimi storici.
GIUBIASCO
13 ore
Il direttore si dimette
La Cantina sociale di Giubiasco è di nuovo senza guida, se ne va Conceprio
CANTONE
13 ore
La scuola ricomincia in aula, per tutti
Lo ha comunicato oggi il Governo ticinese: «È lo scenario che fa funzionare le scuole in maniera corretta»
BELLINZONA
14 ore
Due presunti islamisti a processo
Il dibattimento inizia oggi al Tribunale penale federale di Bellinzona. Gli imputati sono un 34enne e un 37enne
CANTONE
14 ore
Coronavirus in Ticino: nel weekend quattro casi e zero decessi
Nel nostro cantone il numero complessivo di persone risultate positive al virus sale a 3'453
CANTONE
14 ore
Disoccupati in (lieve) calo
A luglio trend positivo. Ma rispetto all'anno scorso c'è un peggioramento
ASCONA
15 ore
Quante sassate sul lungolago
Si è svolta con grande successo la nona edizione del campionato ticinese del lancio del sasso. Ecco come è andata.
CANTONE
15 ore
Biotecnologia: il miglior CEO dell'Europa centrale è a Comano
Premiato Davide Staedler che gestisce la società TIBIO
CANTONE
20.02.2019 - 07:470
Aggiornamento : 26.05.2019 - 10:08

A scuola siamo promossi, soprattutto in matematica

Il direttore della Divisione della scuola commenta i risultati dell’indagine PISA 2015: «Quando siamo tutti allo stesso livello, gli allievi hanno la stessa età, i ticinesi risultano più bravi»

BELLINZONA - I 15enni ticinesi ottengono ottimi risultati in matematica, buoni in scienze naturali e medi nella lettura. È quanto emerge dall’indagine PISA 2015 che viene effettuata ogni tre anni e mette a confronto allievi di diversi paesi nel mondo.

La scuola cantonale può quindi dirsi soddisfatta dei suoi giovani e del livello di istruzione. Ma come mai siamo così bravi in matematica ma non eccelliamo nella comprensione dei testi? Lo abbiamo chiesto a Emanuele Berger, direttore della Divisione della scuola e coordinatore del DECS.

La matematica solitamente è la materia più odiata. Noi invece siamo realmente così bravi?

«È una tradizione del Ticino. Già 20 anni fa gli americani si erano accorti che siamo bravi in matematica e le tre regioni svizzere parteciparono a un’inchiesta pilotata da Los Angeles (TIMSS video) per capire i motivi della riuscita. A livello storico c’è una tradizione di eccellenza. Sicuramente è merito anche dei docenti che sono molto ben preparati e formati».

I risultati ottenuti nella lettura sono preoccupanti?

«Su un piano comparativo Non direi. A livello svizzero i francesi fanno meglio di noi, ma i tedeschi no. E i risultati sono comunque superiori alla media OCSE (493 punti, il Ticino 498). Il risultato è buono ma c’è da migliorare. Se invece facciamo un’analisi interna di dettaglio in Ticino,, così come in tutti i paesi partecipanti, vi sono degli allievi che ottengono risultati molto bassi, e che quindi non sono sostanzialmente in grado di capire testi semplici. Questa fascia è sempre preoccupante, perchè la cittadinanza necessita della capacità di comprendere dei testi ».

È sbagliato quindi dire che i 15enni non capiscono quello che leggono?

«Sì, non è una deduzione da fare. I risultati, seppur non eccellenti, sono buoni. Dal punto umanistico-letterario si può fare di più, ma siamo nella media».

Allargando il discorso, però, ci sono comunque degli allievi sotto la media.

«Il 20% dei 15enni dei Paesi OCSE ha competenze in lettura molto basse. In Ticino gli allievi sotto il livello 2 (molto poco competenti) sono pari al 16%. Sicuramente è importante concentrarsi anche su queste fasce da migliorare».

Nelle conclusioni Bertoli sostiene che riguardo all’eccellenza degli allievi c’è un filone di miglioramento.

«Certamente. Nella lettura in Ticino ci sono più allievi eccellenti che nella Svizzera tedesca, ma meno della Svizzera francese. In matematica siamo sopra alla media svizzera. Nelle scienze naturali siamo nella media. Il margine di miglioramento c’è comunque in tutte le discipline».

Da PISA 2015 emerge l’equità del sistema scolastico ticinese. Un dato di cui andare fieri.

«L’equità si manifesta anche nella minore distanza tra i deboli e i forti. Noi dimostriamo che si puo avere l’eccellenza e l’equità senza livellamento verso il basso, perché il livello è verso l’alto. Un altro fattore molto importante è il fatto che in -Ticino i risultati in PISA sono maggiormente merito individuale (motivazione, attitudine..) e meno all’origine sociale, come avviene in altre regioni».

A chi vanno i meriti dei risultati positivi dei nostri allievi?

«Vorrei fare un complimento ai nostri docenti. È indubbio che se abbiamo questi risultati lo dobbiamo a loro e a quello che si fa con competenza e professionalità. in aula».

Le sue conclusioni personali?

«Io lavoro in PISA da 20 anni. E mi ha colpito il cambiamento nella graduatoria dovuta al campione. Sono stati confrontati gli allievi 15enni e non più quelli dell’ultimo anno di scuola obbligatoria. Con il “metodo vecchio” i nostri studenti erano più giovani di 9 mesi rispetto agli altri. Quando siamo tutti allo stesso livelloOra che sono valutati allievi della stess età, i ticinesi risultano più bravi».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Angela Antezza 1 anno fa su fb
Peccato che la metà degli studenti devono ricorrere a lezioni private🤔
miba 1 anno fa su tio
Non ho capito una cosa.... Guardando in internet i differenti parametri (Emanuele Berger ha omesso che vi è anche l'argomento scienze...) ho notato che si parla di SVIZZERA ed in matematica su una media OCSE di 490 punti la SVIZZERA esce con un punteggio di 521 (quindi effettivamente sopra la media). La questione dei risultati della SCUOLA CANTONALE rispetto alla Svizzera tedesca e francese dove sono andati a prenderli?
lügan81 1 anno fa su tio
Provate a chiedere al secondo anno di superiori di fare una semplice proporzione.... Vedrete ci vorranno almeno 20 min prima che i ragazzi realizzano.... E se noi siamo così avanti non oso pensare in altri altri posti...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 00:47:02 | 91.208.130.86