ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
23 min
Le reclute di Losone «pronte per un'eventuale chiamata»
I neoformati del corso di sanitari d'unità «potranno entrare in servizio se necessario» a partire dal prossimo 3 aprile
CANTONE
36 min
«Bene il Ticino, ora tocca alla Svizzera»
Il sindacato Unia Ticino e Moesa accoglie positivamente l'odierna risoluzione governativa ticinese
CANTONE
1 ora
Un'autocertificazione? «Quest'opzione non esiste»
Il Governo smentisce l'odierna anticipazione del Caffé: le attività restano ferme
CANTONE
1 ora
Tutto chiuso fino al 5 aprile
Il presidente del Consiglio di Stato chiarisce l'ok arrivato da Berna allo stop delle attività commerciali e produttive.
TESSERETE
2 ore
Annullato anche lo Scenic Trail
La manifestazione si sarebbe dovuta svolgere tra il 12 e il 14 giugno
BERNA
3 ore
Limitazioni o cessazione delle attività, arriva l'ok da Berna
L'autorizzazione può essere prorogata fino al 5 aprile
CANTONE
5 ore
La musica dell'OSI passa da Facebook
Un'iniziativa per portare un messaggio di speranza al pubblico dell'orchestra
CANTONE
6 ore
Pronzini: «Aziende che lavorano... grazie agli amici?»
Il deputato Mps solleva ulteriori interrogativi sui trasporti di ghiaia in Val Bavona
CANTONE
6 ore
I contagi aumentano ancora, ma un po' meno: altri 39 casi
Nelle ultime ventiquattro ore i malati sono arrivati a quota 1'727. E i morti complessivi legati al Covid-19 sono 87
CANTONE
7 ore
Colpo di coda dell'inverno
Sono stati giorni con temperature che normalmente si registrano a fine gennaio.
GRIGIONI
16 ore
Cantieri ancora aperti nel Moesano: «Ora basta, governo grigionese!»
Per Nicoletta Noi-Togni, è il «paradosso di essere praticamente ticinesi»: «Dovremo interrogarci e fare una scelta».
SONDAGGIO
CANTONE
18 ore
Quarantena: arriva il consultorio per la coppia ticinese che scoppia
Risponderà da Locarno e Mendrisio e promette un aiuto per affrontare la convivenza forzata.
ZURIGO / CANTONE
19 ore
Coronavirus: sempre più ticinesi si sentono minacciati dall'epidemia
Lo rivela un sondaggio nazionale. Che conferma: a sud delle Alpi la preoccupazione è nettamente maggiore.
CANTONE
20 ore
Quarantena australiana scampata per un soffio
L'odissea vissuta da una giovane ticinese per rientrare dall'Australia.
CANTONE
22 ore
«La passeggiata sotto casa va bene, le escursioni nel bosco no»
Il momento resta delicato e l'emergenza potrebbe durare ancora a lungo.
MANNO
22 ore
Cercasi nuove idee e soluzioni per affrontare il coronavirus
Dal 2 al 5 aprile al via una maratona di esperti informatici per lo sviluppo rapido di nuove soluzioni
CANTONE
26.06.2018 - 12:000

Responsabilità sociale d’impresa, tempo di bilanci

Il Gruppo CSR Ticino presenta i prossimi due anni di attività che verranno sostenuti dal finanziamento del progetto Interreg SMART

VEZIA - Martedì 26 giugno si è tenuta al Centro Studi Bancari di Villa Negroni a Vezia la conferenza stampa organizzata dal Gruppo CSR Ticino sul tema della responsabilità sociale d’impresa.

La conferenza è stata l’occasione per fare un primo bilancio dei primi due anni di lavoro del Gruppo CSR e c per presentare i prossimi due anni di attività che verranno sostenuti dal finanziamento del progetto Interreg SMART.

In apertura di conferenza, Stefano Rizzi, Direttore della Divisione Economia del DFE, dopo aver dato il benvenuto ai partecipanti ha illustrato lo sviluppo del tema in Ticino.

Il Direttore Rizzi ha affermato che la CSR si inserisce nella strategia di sviluppo economico del Cantone, in quanto oggi si tratta di una delle tendenze di fondo che bisogna sapere cogliere e seguire. Le imprese sempre di più sono attente al tema della responsabilità sociale consapevoli che non rappresenta un costo, bensì un investimento e un’occasione di crescita e di innovazione. A livello cantonale, la CSR è diventata parte integrante del Programma di attuazione 2016-2019 della politica economica regionale e anche la nuova Legge per l’innovazione economica si ispira a questi valori, riconoscendo dei bonus se l’azienda ha implementato delle misure di CSR. Infine ha ricordato che la responsabilità sociale delle imprese è inserita tra le misure da promuovere identificate dal Tavolo di lavoro dell’economia.

In seguito Jenny Assi, docente ricercatrice del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale della SUPSI, ha presentato le iniziative promosse in questi due anni dal Gruppo CSR Ticino, sottolineando l’importanza della creazione di un sito dedicato a raccogliere le principali informazioni ed esperienze sul tema, l’organizzazione di un corso di formazione sulla CSR con oltre 30 relatori e la testimonianza di 24 imprese e la promozione di eventi sul tema. Inoltre ha presentato il progetto SMART, un progetto transfrontaliero che sarà finanziato per i prossimi 18 mesi, permettendo di svolgere attività di ricerca, di formazione, di assistenza alle imprese e di comunicazione. Al progetto, oltre alla SUPSI, parteciperanno, SQS, Camera di Commercio di Como, Unindustria Como e Università Bocconi di Milano.

E’ stata poi la volta di Franco Citterio, direttore dell’Associazione Bancaria Ticinese, che ha presentato i dati relativi al rapporto appena pubblicato da Swiss Sustainable Finance che evidenzia una crescita degli investimenti sostenibili in Svizzera dell’ 82% rispetto all’anno precedente per un totale di 390,6 miliardi. Il settore finanziario sta evidentemente integrando regole di gestione del patrimonio sempre più attente alla dimensione della CSR in azienda. Tale evoluzione comporta la necessità di avere sul mercato e dunque all’interno delle nostre banche, fiduciarie, casse pensioni e family office persone qualificate nel settore della sostenibilità. ABT partecipa al gruppo di lavoro della CSR con l’obiettivo di portare le competenze specifiche del settore finanziario e al contempo individuare quelle che potranno essere nuove esigenze formative in questo ambito.

Stefano Modenini, Direttore di AITI, ha sottolineato come essere «sostenibile» oggi per un’impresa significhi possedere un vantaggio strategico-competitivo. Adottare una visione del proprio business che presti attenzione alla creazione di valore condiviso tra tutti i portatori di interesse significa saper innovare processi e prodotti, dedicando la giusta attenzione alla comunità e all’ambiente in cui l’azienda opera. Il Direttore ha successivamente fornito alcuni esempi di buone pratiche che già oggi molte imprese del territorio stanno adottando, ponendo l’accento sulle realtà produttive locali che stanno manifestando il loro impegno con iniziative sostenibili non solo in ambito economico ma anche sociale e ambientale e che meritano, proprio grazie al loro approccio di essere particolarmente valorizzate. Inoltre ha evidenziato come l’attività finora svolta dal Gruppo CSR abbia contribuito a sensibilizzare le imprese e a promuovere la conoscenza del tema.

Infine Luca Albertoni, Direttore della Camera di Commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del Cantone Ticino, ha affermato che, a suo giudizio, la CSR è un elemento intrinseco della Swissness, della qualità e dell’affidabilità storica delle aziende svizzere. Ha quindi citato l’esempio di Felco, un’azienda familiare svizzera, leader mondiale nella produzione di cesoie, considerata a basso valore aggiunto, che è riuscita a diventare un’azienda competitiva a livello internazionale, grazie alla qualità del suo prodotto e a una gestione di lungo periodo, reinvestendo regolarmente gli utili e impegnandosi nella formazione.

L’apertura dei mercati comporta la difficoltà di mantenere il valore della qualità. Il binomio CSR e Swissness favorisce la creazione di una cultura competitiva aziendale basata sul lavoro di squadra, la perennità dell’azienda, l’attenzione verso il prodotto e le persone, la formazione e l’etica. Il lavoro che la Camera di Commercio sta svolgendo con il Gruppo CSR permetterà di valorizzare questa cultura e di far conoscere anche le imprese più piccole, che a volte rappresentano gemme nascoste.

Gruppo CSR Ticino - è un gruppo di lavoro costituito da Associazione Bancaria Ticinese, Associazione Industrie Ticinesi, Camera di Commercio, Dipartimento Finanze e Economia del Cantone Ticino e SUPSI. Obiettivo del gruppo di lavoro è la promozione dei temi della responsabilità sociale e della sostenibilità, attraverso attività di formazione ed eventi sul territorio. 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-28 16:44:11 | 91.208.130.87